Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito

It Alia Gente e Terra di Sicilia
MALVAGNA Foto, notizie, cultura e tradizioni

Associazione per la valorizzazione della Sicilia

Benvenuto nel portale della Sicilia e dei siciliani nel mondo

Invia un comunicato stampa di questo comune

Questa sezione del nostro portale è dedicata a MALVAGNA ed i suoi emigrati nel mondo Iscriviti a It Alia Gente e Terra di Sicilia ed inizia subito a pubblicare.


ed inizia subito a pubblicare.

Sei già registrato?
Sul web dal 2001

 

IT ALIA REDAZIONE IT ALIA REDAZIONE Pubblicato il 09/03/2017

MALVAGNA: PREMIO DI POESIA SICILIANA "FOGGHI MAVVAGNOTI"

Al via la seconda edizione del Premio di Poesia in lingua Siciliana "Fogghi Mavvagnoti". Il termine di partecipazione il 19 marzo 2017. Info: http://www.comunemalvagna.gov.it/home/fogghi-mavvagnoti-2/...Continua

BOSCO PIETRO BOSCO PIETRO Pubblicato il 21/04/2013

RAGAZZI SIETE GRANDI SONO PIERO BOSCO E QUESTA SORPRESA E` STATA BELLI...

RAGAZZI SIETE GRANDI SONO PIERO BOSCO E QUESTA SORPRESA E` STATA BELLISSIMA, GRAZIE DI CUORE SPERO POTER VENIRE PRESTO A MALVAGNA! DOLCI E BEI RICORDI.........Continua






Cenni storici su MALVAGNA

Malvagna fu fondata nel 1626 da Giovanni Lanza sul latifondo ricevuto in dono dalla madre Silvia Abate, che a sua volta l`aveva comprato dal figlio di Giacomo Garagozzo di Randazzo, fattosi prete per vocazione. Il borgo si espanse a motivo della malaria che minacciava gli abitanti del confinante feudo di Mojo e che trovarono conveniente salire sulla costa della collina vicina. L`aria salubre, il clima temperato e il territorio fertile convinsero molti vassalli della zona circostante a trasferirsi in questo nuovo borgo, che diventò poi anche Principato. Durante il fascismo fu unito a Mojo Alcantara nel comune di Lanza,ma dopo la caduta dello stesso, torno` ad essere un comune a se`, riassumendo la denominazione originale di " Malvagna ". Simbolo di Malvagna è il leone rampante in giallo, su campo rosso. Malvagna si affaccia sulla valle dell`Alcantara, di fronte all`Etna, che si può ammirare in tutta la sua maestosa bellezza e al monte Mojo, anch`esso vulcano ma non più attivo. Il comune dista 63 km da Messina (lato Jonio), 28 km da Giardini Naxos e 15 km da Randazzo. Da segnalare il convento dei Frati Minori "S. Giuseppe" fondato nel 1720 da Ignazio Migliaccio, duca di Galizia e principe di Mazzarino. Oggi, nonostante sia stato acquistato dal Comune, versa in stato di completo abbandono. Oltre alla struttura quasi pericolante, rimangono alcuni affreschi nel chiostro e una meravigliosa scultura lignea settecentesca dentro la chiesetta. Da vedere anche la Cuba Bizantina (Trichora) di Malvagna e la chiesetta settecentesca di San Marco. Per quanto riguarda i beni ambientali era invece di grande rilievo il Fondo Pittari, percorso nell`estate del 2007 da un terribile incendio, facente parte della Riserva di Malabotta. Proprio nel 2006, Malvagna ha inaugurato l`accesso alla riserva di Malabotta dal versante di Taormina.

Fonte Wikipedia