Calcio ad Alia. - Fotoracconto di Iovino Mario

Fotoracconti

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito

Calcio ad Alia.

Fotoracconto di Iovino Mario
   
Finalmente, era ora, Alia è tornata, calcisticamente parlando.
Ho giocato tantissime partite , cavalcando tantissimi campi da calcio, so cosa vuol dire perdere o vincere, provi emozioni, soddisfazioni quando vinci, al contrario, delusioni, rabbia , quando perdi.
Ma, è proprio dalle sconfitte che si riparte, che impari tante cose. L`anno scorso, ricordo la rabbia che avevate , dopo che per un assurdo regolamento, (rivedibile), dalla gioia per una grande vittoria sul campo del Cefalù, si è passati ad una cocente delusione.
Per ciò che mi riguarda, preferisco vincere o perdere giocando le partite sul campo, piuttosto che vincerle a tavolino.
Detto questo, sono, come penso lo siano tutti gli Aliesi felice per la grande vittoria che avete ottenuto sul campo di Lercara Friddi, la quale significa II categoria.
Non ho mai avuto dubbi sul valore di questa squadra, formata da giovani di buon livello, completata da gente più esperta,
Torniamo alla partita di ieri, perfetta sotto tutti i punti di vista, sia tatticamente, sia atleticamente, avete dato subito l`impressione che la partita sarebbe finita come tutti speravamo e speravate, cioè VITTORIA.
Così è stato, Alia in II categoria, anche se con un anno di ritardo, per i motivi di cui sopra.
Permettetemi di fare i complimenti a Salvo Runfola, mister della squadra.
Con Salvo abbiamo giocato insieme tante partite, ricordo quando è entrato a pieno titolo a far parte della Stella Azzurra (Lui sa a quale squadra mi riferisco).
Ragazzo intelligente, educato e piedi buoni, fino a diventare uno dei perni del centrocampo.
Fare il mister, è tutt`altro che facile, a partire dalla categoria più bassa, fino ad arrivare in serie A.
Mettere in campo undici elementi sembra un gioco da ragazzi, non è così, solo e dico solo il mister sa chi sta meglio fisicamente, o su quale elementi puntare per cercare di vincere le partite.
Se perdi la colpa principale è quasi sempre dell`allenatore (Io la penso diversamente).
Bravo Salvo, hai lavorato bene e hai portato Alia in II categoria.
Concludo, rinnovando dal più profondo del cuore i complimenti a tutti.
Bravi ragazzi, il prossimo campionato è lontano, godetevi le vacanze (meritate), e affrontatelo senza PAURA.
Mario Iovino

 


Pagina 1 di 1
1 immagini presenti
Viste 485 - Commenti 3
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi fotoracconti
Continua la navigazione visualizzando altri fotoracconti