Voci Siciliane

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
ARMENIA PIETRO ARMENIA PIETRO Pubblicato il 23/11/2010
La nostalgia di per se indica uno stato di malessere sia interiore che

La nostalgia di per se indica uno stato di malessere sia interiore che

La nostalgia di per se indica uno stato di malessere sia interiore che esteriore. Dopo tutto quando si sta bene si riesce a godere del presente, invece, si fa ricorso alle riminiscenze passate quando il presente non ci soddisfa. E chiaro che poi ognuno tende a ricordare e a rivivere in modo diverso il passato, generalmente si tende a enfatizzarne alcuni aspetti, per cui chi ne ricorda le negatività ne dimentica i lati positivi e viceversa chi ne ha nostalgia trascura nella propria mente gli aspetti più negativi. Probabilmente la tanto aspirata verità sta come si suole dire nel mezzo. Ognuno poi ricerca l`alibi migliore per giustificare i propri limiti e le proprie mancanze. Mi ricordo l`anno in cui entro in vigore l`Euro lavoravo per una ditta che aveva grossi problemi economici strutturali, ma ogni qual volta vi era un problema con i fornitori la risposta immediata era "st`euro ci ha rovinati" trovando così un alibi perfetto per tutto. Ad Alia le ultime amministrazioni,mi sa che ne hanno trovato uno più valido "non ci sono soldi", che serve a giustificare la mancanza di capacità o di volontà ad operare. E chiaro che i tempi sono difficili e che molte "borse" sono chiuse e che non basta più ricercare qualce Onorevole per ottenere soldi facili,ma è proprio in questi momenti che la classe dirigente dovrebbe farsi carico a trovare nuove vie. Se si va a vedere la quantita enorne di fondi sia europei che nazionali che rimangono inutilizzati si può capire il grosso danno causato da una classe dirigente, sia locale che regionale,non preparata adeguatamente e che non riesce a vedere oltre il proprio orticello!! Pultroppo la cosa più triste e che non si vedono alternative a tutta questa situazione poichè la prospettiva non cambia da qualunche lato si guarda. Non c`è una reale opposizione, come dimastrano gli ultimi eventi nel governo della Sicilia. Una seria e utile opposizione dovrebbe basarsi su progetti concreti in grado di illustrare una reale alternativa, nulla di tutto ciò sembra interessare, ci si limita ad osservare il lento passare del tempo,come se nulla ci tocchi. Alla fine della giostra la lotta politica si limita a poche settimane prima delle elezioni dove ognuno ricerca il modo più facile per vincere assemblando pseudocoalizioni basate non su un`idea o su un progetto,ma su una sommatoria di voti raccimolabili mettendo insieme anche il diavolo e l`acqua santa!!! E dove inesorabilmente ognuno cerca di "vendersi" al migliore offerente.Ed è subito sera!!

Alia - Viste 353 - Commenti 0