Voci Siciliane

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
CALCARA DANIELA CALCARA DANIELA Pubblicato il 22/12/2012
Vorrei condividere con voi una mia piccola esperienza...
Qualche gior

Vorrei condividere con voi una mia piccola esperienza... Qualche gior

Vorrei condividere con voi una mia piccola esperienza... Qualche giorno fa, insieme ad un gruppo di ragazzi della nostra comunità, abbiamo partecipato ad un gemellaggio con i giovani dei Comuni del Distretto D38. Tra le tante avventure passate, giorno 11 dicembre avevamo l'incontro con il fisico Fulvio Frisone... I ragazzi, circa una 40ina, erano si contenti, ma non in modo particolare...quasi avevo l'impressione che partecipassero all'incontro un po' forzati. Arrivati nel Comune di Aci Sant Antonio non troviamo Fulvio, ma la madre... la Sig. Lucia. Una persona spettacolare, piena di vitalità, entusiasmo, forza. Una mamma che ha catturato l'attenzione dei ragazzi e la loro curiosità attraverso il racconto della sua vita. Una vita vissuta tra tante amarezze e difficoltà, solitudine soprattutto, che avrebbe scoraggiato chiunque dal continuare a viverla... ma non una madre. I ragazzi tutti sono stati stimolati e toccati nella loro sensibilità, hanno circondato la signora frastornandola con le loro domande curiose, l'hanno sentita vicina, l'hanno riconosciuta nella sua grandezza di MAMMA. Ed hanno espresso una richiesta... incontrare Fulvio. Senza batter ciglio, la sig. Lucia ci ha invitati tutti a casa sua. Un'emozione incontrare Fulvio. Ci siamo scusati per l'invadenza, ma lui, tramite il suo "angelo bianco", (come chiamano i ragazzi che lo assistono) ci ha detto di scusarsi lui per non aver potuto partecipare. Visibilmente emozionato di essere circondato da 55 persone interessate a lui, si è lasciato accerchiare e fotografare con tanta disponibilità e contentezza. Dalla foto lo vedrete (ma chi ha già visto il film "il figlio della luna" sarà rassicurato che è la pura verità rispecchiata della vita di questa famiglia), non è facile convivere con la disabilità. Non è facile soprattutto essere lasciati soli e combattere per il diritto ad una vita che ad ogni modo merita di essere vissuta con rispetto e dignità. Ci vuole un grande coraggio e una grande forza, che a mio modo di vedere, forse davvero solo una madre sa trovare. Concludo scusandomi di non essere riuscita a trasmettere proprio l'emozione mia e di tutti i ragazzi, inizialmente perplessi, ma poi pieni protagonisti, ma le emozioni poche volte riescono ad essere messe per iscritto.. figuriamoci poi se si cerca di sintetizzare... Un augurio speciale per questo natale va allora a tutte le mamme, alla loro grande presenza, forza, pazienza... che oggi ci permette di essere ciò che siamo! Daniela.

Alia - Viste 1128 - Commenti 1