BLAISE PASCAL - Pensieri, 252

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
TICLI ENRICO TICLI ENRICO Pubblicato il 27/11/2005
BLAISE PASCAL - Pensieri, 252

BLAISE PASCAL - Pensieri, 252

Ho trascorso molta parte della mia vita credendo che ci fosse una giustizia; e in ciò non mi sbagliavo; perché ce n'è una, secondo che a Dio piacque rivelarcela.
Ma non la intendevo così, e in ciò mi sbagliavo; perché credevo che la nostra giustizia fosse essenzialmente giusta e che io avessi di che per conoscerla e per giudicarne.
Ma mi è capitato molte volte di sbagliare nel giudicare che, alla fine, ho perduto la fiducia in me e, dopo, negli altri.
Ho visto tutti i paesi e tutti gli uomini mutare; e così, dopo molti cambiamenti di giudizio nei riguardi della vera giustizia, mi sono convinto che la nostra natura non è che un continuo mutamento, e da allora non ho più mutato parere; e se mutassi, confermerei la mia opinione.


Viste 2939 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali