La fede della comare - “ Che cose...che cose, cara comare! Ieri ho dovuto buttare l'insalata con tutta l'insalatiera! C'era un verme, ma un verme.. che n">

Visita il nuovo store di vendita online di prodotti agroalimentari siciliani www.shop-e.it

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
CHINNICI ROCCO CHINNICI ROCCO Pubblicato il 07/02/2006
<b>La fede della comare<b>

La fede della comare

Capita spesso entrando in chiesa di sentire, oltre alle preghiere, discorsi proprio da "comari", come si suole dire.


- “ Che cose...che cose, cara comare! Ieri ho dovuto buttare l'insalata con tutta l'insalatiera!
C'era un verme, ma un verme.. che non vi dico;
tanto era grosso! “ E, facendo anche il gesto, continua come se si trovasse in un mercato, incurante se quella polemica possa disturbare o meno le persone che partecipano alla santa Messa.

Accanto a lei , alcuni curiosi, distratti dalla "credente" comare, ridono. La funzione religiosa continua; e lei, per nulla interessata, seguita a lavorar di "forbici".

- “ Comare, comare! “
La comare non risponde, ha capito che quello che sta capitando non è per nulla corretto e cerca, facendo finta di non sentire, di ascoltare il rito che si sta celebrando.

- “ Comare! “, fa ancora quella, più forte.
- “ Lo vedete quello lì che va raccogliendo le offerte dei fedeli? Cosa ne pensate? “
- “ Cosa vuole che devo pensare! “

- “ Ma come! Non mi dica ch'è giusto che vada raccogliendo... così? Senza che ai fedeli rilasci lo scontrino fiscale? “

- “ E va bene! La smetti però! “ , fa la comare stanca di stare a sentire, e cerca con ogni mezzo di persuaderla a smettere e a seguire la santa messa.

- “ Ah, vuole pure che la smetta? Speriamo che qualche giorno all'uscita, davanti al portone, ci siano dei finanzieri; allora sì che vorrei vedere! “

- E, continuando, esegue, solo per averlo sempre fatto, i gesti del rito; s'inginocchia, poi si alza in piedi, scambia il segno di pace con i vicini e così via.

Qualche vecchietta, lì accanto, infastidita dalla noiosa conversazione, la invita a smettere; la comare la guarda, e, sottovoce, risponde:
“ Ma perché lei non pensa a sentire la messa! “

www.roccochinnici.it


Viste 2688 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali