The sound of music

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
Pubblicato il 30/06/2006
<b>The sound of music</b>
L’eventuale pubblicazione di parziali brani musicali allegati a testi scritti è fatta a titolo di Demo, essendo essa finalizzata a documentare la relativa ricerca della rubrica “Radici & civiltà” non avente scopo di lucro, ma, piuttosto, finalità di libera divulgazione culturale.

The sound of music


L'Inglese veicolato dalla Musica e dal Teatro, nell’apprendimento linguistico di un gruppo di ragazzi di 12/13 anni.


Dal dépliant edito dalla scuola “Monte Grappa” di Romano d’Ezzelino (Vicenza) per alunni, genitori e pubblico presenti alla rappresentazione, replicata tre volte, ai primi del mese di giugno 2006.


L'esperienza positiva del musical "Mary Poppins", messo in scena nell'anno scolastico 2002/03 e vincitore del "Premio Label Europeo" per l'insegnamento alternativo della lingua inglese, ha suscitato il desiderio di riproporre un progetto altrettanto coinvolgente.
Dall'input degli insegnanti e dal lavoro degli alunni è scaturito il Musical "The sound of music", uno spettacolo teatrale, realizzato dalle classi 2e e 3e della Scuola Secondaria di l° grado di Romano d'Ezzelino e Pove del Grappa liberamente tratto dal musical "Tutti assieme appassionatamente".


Nell'attuazione dello spettacolo risultano coinvolti circa 120 alunni.
La parte orchestrale è organizzata ed eseguita dai ragazzi frequentanti il corso ad indirizzo musicale sotto la guida degli insegnanti di strumento.
La recitazione, in lingua originale e il coro, sono curati dalle insegnanti di lingua inglese e sono il frutto di una attività laboratoriale pomeridiana di carattere biennale.


Anche l'allestimento scenografico deriva dal lavoro svolto durante un laboratorio pomeridiano diretto dalle insegnanti di Arte ed Immagine.
Alla regia dello spettacolo collabora un docente esterno.
I costumi di scena, disegnati dalle insegnanti, sono realizzati grazie alla preziosa collaborazione di alcuni genitori.
Il loro apporto concreto è fornito anche per la cura dell'impianto scenografico.


Preme sottolineare come tutto il progetto abbia inteso sviluppare, a vari livelli, le potenzialità e le abilità degli alunni approfondendo in modo divertente l'esperienza magica del teatro, facendo vivere emozioni e giochi di ruolo.
Esso perciò rappresenta un significativo contributo al processo di maturazione che vede nell'assunzione di responsabilità, uno dei cardini fondamentali della crescita umana.

___________________


La vicenda narra del capitano Van Trapp, rimasto vedovo con sette figli. Nel convento di Salisburgo una novizia, Maria, viene invitata dalla Madre Superiore a fare da governante presso questa famiglia.
I bambini sono stati educati in modo autoritario e rigido. Maria, invece, ama cantare e suonare e li coinvolge in attività divertenti, portando allegria in famiglia.
Il capitano lascia la Baronessa Eisa sua fidanzata, perché si rende conto di amare Maria e le chiede di sposarlo.


Al ritorno dal viaggio di nozze il capitano viene richiamato in servizio perché è scoppiata la seconda guerra mondiale.
Non condividendo gli ideali nazisti, in quanto austriaco, escogita un piano di fuga: durante le premiazioni al Festival di Salisburgo, la famiglia riesce ad eludere le guardie naziste e a passare la frontiera.



Parte iniziale del libretto di sala (16 pagine) dello spettacolo teatrale recitato e cantato in lingua inglese.
Musiche eseguite dal vivo dall’Orchestra della scuola, composta da 50 elementi. 10 canzoni cantate dagli interpreti e dal coro e 12 scenari allestiti.




SCENA PRIMA:


La Reverenda Madre e le Suore in Convento



Sister Bernice: Reverend Mother.


Reverend Mother: Sister Bernice, Sister Margaretta.


Sister Bernice: I can't find her.


Reverend Mother: Who? Maria?


Sister Bernice: She's missing again.


Sister Margaretta: We have to put a cowbell around her neck.


Reverend Mother: Have you tried the barn? You know She loves animals....


Sister Bernice: l've looked everywhere. In ali the usual places.


Reverend Mother: Sister, considering it's Maria... I suggest you look in some piace... unusual.


Sister Margaretta: Well, Reverend Mother, do you think Maria cen become a good nun?


Reverend Mother: Sisters, Sisters, what's your opinion about Meria and her vocation? Tell me, Sister Cetherine. What do you think about her?


Sister Catherine: She's a wonderful giri, some of the time.


Reverend Mother: Sister Agatha?


Sister Agatha: It's very easy to like Maria except when it's difficult.


Reverend Mother: And you, Sister Sophia? Sister Sophia: Ilove her very much. But she's always in trouble, isn't she?


Sister Margaretta: Exactly what I say.

__________________________________


Sorella Berenice: Reverenda Madre


Reverenda Madre: Sorella Berenice! Sorella Margaretta!


Sorella Berenice: Non riesco a trovarla.


Reveranda Madre: Chi? Maria?


Sorella Berenice: Si è persa ancora.


Sorella Margaretta: Dobbiamo metterle una campanelle al collo.


Reverenda Madre: Avete cercato nella stalla? Sapete, le piacciono gli animali. Borella Beranlca: L'ho cercata dappertutto. In tutti I soliti posti.


Reverenda Madre: Sorella, considerando che si trette di Meria le suggerisco di cercare in posti insoliti.


Sorella Margaretta: Bene, Reverenda Madre. Pensa che Maria possa diventare una buona suora?


Reverenda Madre: Sorelle, sorelle. Stiamo parlando di Maria e la sua vocazione. Mi dica, Sorella Caterina. Cosa ne pensa di Maria e della sua vocazione?


Sorella Caterina: E' una ragazza meravigliosa, qualche volta.


Reverenda Madre: Sorella Agata?


Sorella Agata: E' molto semplice amare Maria Tranne quando è difficile.


Reverenda Madre: E lei, Sorella Sofia?


Sorella Sofia: lo l'amo moltissimo, ma è sempre nei guai, non è vero?


Sorella Margaretta: Esattamente ciò che dico io.



Canzone: "MARIA"



Sister Catherine: You may speak to Reverend Mother, Maria.


Reverend Mother: Come here, my child.


Maria: Reverend Mother. l'm sorry, l'm so sorry. The hills called me. You see, the sky was so blue today, the clouds so white, the grass so green that I felt a part of universe.


Reverend Mother: Maria, what is the most important lesson you have learnt from nature?


Maria: To find out God's will.


Reverend Mother: Listen, Maria. Now God's will is that you leave us


Maria: Leave!?


Reverend Mothe r: Only for a while.


Maria: Oh, no. Mother! Please don't send me away! This is my home, my family and my life.


Reverend Mother: Maria!!!


Maria: Yes, Mother. If it's God's will!


Reverend Mother: There is a family near Salzburg that need a governess until September for seven children.


Maria: Seven children!?


Reverend Mother: You like children, don't you?


Maria: Well, yes. But seven!


Reverend Mother: l'Il tell Captain Von Trapp to expect you tomorrow.


Maria: Captain?


Reverend Mother: A retired officer of the Imperial Navy. A fine man and a brave one. His wife died and he is alone with the children.

____________________________________


Sorella Caterina: Puoi parlare alla Reverenda Madre, Maria.


Reverenda Madre: Vieni qui, figlia mia.


Maria: Reverenda Madre, mi dispiace. Mi dispiace proprio tanto. I monti mi chiamavano. Il cielo era così azzurro oggi, le nuvole così bianche, l'erba era così verde ...che io mi sono sentita parte della natura.

Reverenda Madre: Maria, qual è la cosa più importante che hai imparato dalla natura?


Maria: Scoprire quale sia la volontà di Dio.


Reverenda Madre: Maria. Ora la volontà di Dio è che tu ci lasci.


Maria: Lasciarvi?!


Reverenda Madre: Solo per un pò.


Maria: Oh, no. Madre! Per favore non mi mandi via! Questa è la mia casa, la mia famiglia. E' la mia vita.


Reverenda Madre: Maria!!!!!


Maria: Si Madre. Se questa è la volontà di Dio!


Reverenda Madre: C'è una famiglia vicino a Salisburgo che ha bisogno di una governanet fino a settembre per sette bambini.


Maria: Sette bambini?!!


Reverenda Madre: Ti piacciono i bambini, non è vero?


Maria: Beh si. Ma sette?!


Reverenda Madre: Dirò al Capitano Von Trapp di aspettarti domani.


Maria: Il Capitano?


Reverenda Madre: Un Ufficiale in pensione della Marina Imperiale. Un uomo perbene e molto coraggioso. Sua moglie è morta e lui è rimasto solo con i figli.


Nella foto, il manifesto dello spettacolo, elaborato dagli alunni.









Viste 3541 - Commenti 0