P. Barcellona: testimonianze

Radici & Civiltà

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
MACALUSO MARIO MACALUSO MARIO Pubblicato il 29/08/2006
<b>P. Barcellona: testimonianze</b>

P. Barcellona: testimonianze

Omaggio da New York a Padre Damiano Barcellona



Ho letto con tantissimo piacere e ammirazione la notizia della pubblicazione dell’Epistolario che celebra la figura e l’opera di Mons. Damiano Barcellona.
Anche per me Padre Barcellona (E’ cosi’ che gli piaceva di essere chiamato) rimane una figura molto significativa come modello di santita’ nella sua veste di Padre Spirituale quando io ero seminarista negli anni ’50.


Infatti da quando lasciai l’Italia per gli Stati Uniti nel 1958, non ho mai dimenticato la figura umana e spirituale di questo sacerdote la cui influenza seminale sulla mia formazione religiosa e spirituale fu molto profonda. Nel mio libro di memorie intitolato: Prickly Pears and Oleanders: Memoir of an Italian American (Fichidindia e Oleandri: Memorie di un Italoamericano) cosi’ scrivo di lui che chiamo col nome fittizio di Padre Nino.


“Oh, I do not want to forget my Spiritual Director: Padre Nino. He was a very holy man, a man of prayer and great spirituality. He was my guide and, through him, I grew up to become a more spiritual person as well. When I left his office for the last time before my departure for America, he gave me a holy picture of Mary, Helper of all Christians. That card, which I still hold in my wallet today, has accompanied me on my intellectual and spiritual journey. It has been, along the way, a symbol of remembrances past, a feeling of connection, and a lifeline with the spiritual and metaphysical world of faith. The card says: Dear Mario, may Our Lady of Don Bosco and Saint Domenico Savio watch over you and make you an apostle. Ask for her help with faith and great love! Your Spiritual Director, Padre Nino (fictitious name). Our lady has watched over me, in good and bad times, during a life-long journey, as I continue to be an apostle of good by sharing my intellectual and spiritual gifts in the academic world and in the community.” Pp.77-78


In versione italiana:


“Oh, non vorrei dimenticare il mio Direttore Spirituale: Padre Nino.(nome fittizio)
Era un uomo molto santo, soffuso di preghiera e di grande spiritualita’. Fu la mia guida e, col suo aiuto, diventai anch’io una persona ancora piu’ spirituale. Quando lasciai il suo ufficio per l’ultima volta, prima di venire in America, mi diede un santino di Maria Ausiliatrice. Quel santino, che porto ancora nel mio portafoglio dopo tantissimi anni, mi ha sempre accompagnato lungo il mio cammino intellettuale e spirituale. Esso e’ rimasto, durante tutta la mia vita, il simbolo di memorie passate, una fonte d’ispirazione, un sentimento di collegamento, e un legame importante con il mondo metafiso e spirituale della fede. Il santino dice: “Caro Mario, la Madonna di San Giovanni Bosco e di S. Domenico Savio ti custodisca e ti faccia apostolo! Invocala spesso con fede e amore grande! Il tuo Padre Spirituale, Sac. Damiano Barcellona.”
Nostra Signora mi ha protetto in brutti e buoni momenti durante il lungo viaggio della mia vita mentre continuo ancora ad essere un apostolo di bonta’, condividendo i miei doni spirituali e intellettuali con il mondo accademico e con la mia comunita’.” Pp.77-78


A questo breve passaggio permettetemi di aggiungervi anche la confessione di un ricordo personale che conferma la mia ammirazione per l’anima e la persona di Padre Barcellona.


Non dimentichero’ mai il suo atto di bonta’ e di aiuto nei miei riguardi nel 1957. Allora ero ancora in seminario. Mio padre aveva lasciato la Sicilia per New York. La mamma era rimasta sola e piu’ povera di prima. Era disperata. A un certo punto non potendo piu’ pagare le ultime rate mensili mi chiese di abbandonare gli studi. Forzato a lasciare il seminario, andai a trovare Padre Barcellona. “Resta, non andare”, mi disse con molta calma. “Ci penso io a parlare col Rettore” che a quei tempi era Monsignor Mariano Caldarella. Passo’ poco tempo. Dentro la fine di un mese Padre Barcellona mi chiese di andarlo a trovare. Apri’ il portafoglio e mi diede abbastanza denaro per pagare le ultime rate. Mi disse con un grande sorriso che alcuni parenti in America che gli avevano mandato un’offerta per salvare un seminarista che versava in difficili condizioni economiche. Come potrei mai dimenticare questo atto bellissimo in un momento cosi’ cruciale della mia vita!


Non sono mai diventato sacerdote, ma porto sempre con me il profumo della spiritualita’ di Padre Barcellona, un sacedote di splendida semplicita’ e di grande religiosita’. Nel mio portafoglio custodisco ancora, dopo quarant’otto anni, una carta di credito spirituale: E’ il santino, recentemente laminato, che Padre Barcellona mi diede nel 1958. Il santino e’ venuto sempre con me in tutti i miei viaggi domestici e all’estero. E’ stato sempre piu’ bello (E continua ad esserlo ancora) viaggiare o andare in vacanza con Maria Ausiliatrice e la presenza spirituale e la preghiera di Padre Barcellona!


Spero che questa mia breve testimonianza sia un’altra espressione sincera del mio rispetto e ammirazione per Padre Bacellona che il mio stimastissimo amico, Professore Eugenio Guccione, descrive nella sua relazione come: “Uno psicologo di Dio in servizio permanente effettivo”.


Questo omaggio lo invio dagli Stati Uniti a tutti coloro che hanno conosciuto Padre Barcellona e che lo ricordano ancora con grande stima. Mi congratulo anche con Padre Paolo Iovino, mio amico di seminario, per avere curato l’edizione dell’Epistolario.


Professore Mario Macaluso
Lingue Classiche e Moderne
New York


I invite you to visit my new web page.
T'invito a visitare il mio nuovo sito.
http://hometown.aol.com/drmacpress/





Viste 3192 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali