Al bar del centro

Radici & Civiltà

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
CANNICI GIACOMO CANNICI GIACOMO Pubblicato il 21/03/2007
<b>Al bar del centro</b>
L’eventuale pubblicazione di parziali brani musicali allegati a testi scritti è fatta a titolo di Demo, essendo essa finalizzata a documentare la relativa ricerca della rubrica “Radici & civiltà” non avente scopo di lucro, ma, piuttosto, finalità di libera divulgazione culturale.

Al bar del centro

Caro papà,

mi racconti sempre le tue giornate trascorse nel tuo piccolo ma caloroso Paese.. Il bar del centro rappresentava per te un punto d'incontro, di riunione o semplicemente un luogo adatto per stare in compagnia; ore ed ore a chiacchierare dei più svariati argomenti.

Fino a tarda notte stavi seduto sui quei gradini, che fungevano da punti d'appoggio. Le parole volavano... e tra una risata e l'altra le ore avanzavano inesorabili..

Ora mi chiedo.. perchè ti ostini sempre a chiamarmi verso l'una e mezza del mattino chiedendomi "Stefy dove sei? a che ora torni?" e sentendo la mia risposta "Papà sono a Mondello, in spiaggia, sto chiacchierando" borbotti.."Ma con chi sei?Ancora molto ne hai?Non fare tardi.."

Caro papà... il tempo scorre... ma fondamentalmente i ragazzi di ogni epoca, saranno sempre contenti di trascorrere serate tranquille tra amici a parlare del più e del meno... raccontare le proprie emozioni, esperienze ed avventure... proprio come facevi tu papà... anzi una cosa è cambiata..."adesso puoi rintracciarmi con il cellulare..." non penso che nonno Totò riusciva a mettersi in contatto con te!

Ed ora, papà mio, prova a riflettere un secondo... mi conosci da quando sono nata, conosci i miei amici... per favore, basta chiamarmi nel cuore della notte.. i soldi che spendi per il cellulare…perchè non li dai a me chè vado a comprarmi un bel gelato? ti voglio bene... Stefy!

Stefania Cannici


Viste 3561 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali