'A PASTA 'NCACIATA

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
LENA COOK LENA COOK Pubblicato il 31/08/2007
<b>'A PASTA 'NCACIATA</b>

'A PASTA 'NCACIATA

Quasi ogni piatto della gastronomia aliese proviene dalla tradizione. Ha un suo inconfondibile sapore che ci trasporta con la memoria nella primavera della nostra vita, quando i nonni ci insegnavano ad amare e a distinguere i naturali, caratteristici profumi degli ortaggi e verdure di stagione, come l'odore del cavolfiore che costituisce uno dei componenti-base della pasta 'ncaciata all 'alisi.

Il broccolo, come è chiamato dalle nostre parti, è una varietà di cavolo con infiorescenza a forma di palla di colore verde o bianco, un vero dono della natura per le sue molteplici proprietà terapeutiche.

Il cavolfiore si presta in cucina a un variegato uso, e, insieme con altri ingredienti, alla preparazione della pasta 'ncaciata, gioiello della cucina locale, molto presente sulla mensa degli aliesi, quasi assente, purtroppo, nei menù dei ristoranti.

Questa favolosa e salutare pietanza attesta come sulla tavola degli aliesi siano d'obbligo la tradizione e il buon gusto.

Per preparare una squisita pasta 'ncaciata per sei persone, si procede nel seguente modo:

si lavano con cura un broccolo di circa un chilogrammo e 500 grammi di finocchietti selvatici che si lessano separatamente in acqua bollente salata.

Si sgocciolano e si conserva l'acqua di cottura dei finocchietti. Si rosola in olio di oliva il broccolo spezzettato, col trito di una cipolla, a cui si aggiungono quaranta grammi di pinoli e quaranta grammi di uva passa. Si rosolano nell'olio anche i finocchietti tritati finemente e vi si sciolgono quattro acciughe dissalate e diliscate. Si lessano i maccheroni nel liquido di cottura dei finocchietti. Si scolano bene e si rigirano in una scodella, dopo avere aggiunto della salsa di pomodoro già pronta, il broccolo, i fìnocchietti e il resto del condimento.

Si fa insaporire il tutto, mescolando accuratamente e delicatamente. Infine la pasta si trasferisce in una teglia oleata, si copre con abbondante mollica abbrustolita e si fa gratinare in forno a 200 gradi per circa mezzora.

A questo punto, la pasta 'ncaciata è pronta per essere servita. Ed ecco che comincia la festa per il palato nel magico regno di una provetta chef aliese. Attorno al tavolo imbandito con questa speciale, variopinta pietanza, si ritrovano i soliti vecchi amici a mescere sapore e sapere, perché un buon piatto, si sa, facilita la comunicazione e la dialettica. Tutti sbocconcellano esaltando la bontà dei maccheroni che danno gioia alla tavola mentre fugit irreparabile tempus.


Lena Cook


Viste 7628 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali