<b >An October cree cree night,<p>before magic going by…

Radici & Civiltà

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
DIDACUS DIDACUS Pubblicato il 14/07/2010
<b >An October cree cree night,<p>before magic going by…</b>

An October cree cree night,

before magic going by…

An October cree cree night,

before magic going by…


‘Na luna ca cci sientinu sculanti,

duna li spaddi a lu fuocu ardenti

di la granni brascera d’Occidenti…

La sira è arienti, saprita, ‘nvitanti

pi’ l’aridduzzi di Santu Giuvanni,

ca lu cri cri di sempri accuminciaru

ancora prima chi facissi scuru…

Cchiù chi Ottobbri mi pari Giugnu

cchiù chi autunnu, stasciuni mi pari,

cuomu quannu durmìamu nna l’arii

cu pagghiarizzi pi matarazza,

visazzi e visazzuotti pi linzola

e pi coperta c’era la trapunta

d’un cielu tuttu sona e tuttu luci…

Ddu ‘nsistusu cri cri, senza paci,

di forza ti trasìa nni l’aricchiuzzi,

tuccava lu funnu di li curuzzi

e avìa ‘na parti nna li nostri suonni

di carusi chi cridìanu a li nanni

quannu ti dìcìano: Propia cca ‘n facci,

a menzannotti, l’uocchi svavalùciati,

ca viri la Fera di Barbarà!..


Didacus


Viste 3232 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali