Canigghiuotu Rabatieddu Place

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
GUCCIONE DIEGO GUCCIONE DIEGO Pubblicato il 22/02/2017
Canigghiuotu Rabatieddu Place

Canigghiuotu Rabatieddu Place

Si Innaru ‘un gninnarìa,
c’è Frivaru ca malu pensa;
sutta l’acqua, c’è fami,
sutta la nivi, c’è pani;
pani pi’ li Cristiani e Mussulmani
e lu canigghiuottu, pi’ lu cani;
Nina, stu canigghiuottu, a lu rinfurnu!
ca Ginu aspetta a la menza porta,
e Turiddu, già, lu sientu, a cavaddu,
a lu sceccu, mirrinu, spilatu,
la zza Calidda, amata, cci dicìa,
a la nanna, lu pani, sfurnanti…

Fragranti, cruduozzu, stuzzicusu,
di meli, oduri, d’oru, culuri,
accattivanti, pi’ granni e armusci,
ammiccanti, a sapura, vietati,
di lu furnu niscìa lu canigghiuottu,
in quattru e quattr’uottu, traslatu,
a l’ amicu carissimu e quatrùpidi,
lassannu, l’astanti, allammicati,
spinnati, di un crònicu, allammicu
cu, periculu, pi’ l’aricchiuzza, di lu cori…

Frustra, nna li fetti biscottati,
crackers, integrali e derivati,
di ‘na premiata ditta, innominata,
io nel pensier mi fingo, lu sapuri…


Didacus


Viste 1002 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali