Sciuri ad agustu

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
TODARO GIOACCHINO TODARO GIOACCHINO Pubblicato il 20/03/2018
Sciuri ad agustu

Sciuri ad agustu

Sciuri ad  agustu,  tutti ‘mpassuluti
comu di l’anni mia  già passati,
nun  hannu  cchiù culuri, su’ spinnati
e  cu’  li piedi  viennu  scarpisati.

Nun servinu cchiù a nenti  a stari  ‘mpinti:
li jorna  l’hannu fattu  e già su’ tanti
e  pari giustu di lassari  campu
ad atri, ch’è  vinutu lu so’ tiampu.

Nun hannu cchiù  richiamu  pì la vista
e  mancu  pì la menti a fari festa:
su’  sciuri sicchi,  privi di  fragranza ,
c’hannu lassatu  ‘nterra la simenza.

Po’  cadi l’acqua di lu patri  ‘mmiernu
ed assemi di lu suli fannu a turnu
su’  di la matri terra mentri dormi:
e tornanu a spuntari cuomu viermi.

A chistu… fa giustizia la natura:
ca di lu  siccu  la vita  veni fora!
________________
Gioacchino Todaro


Viste 147 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali