Chi ricchizza !!

Visita il nuovo store di vendita online di prodotti agroalimentari siciliani www.sicilymart.com

Radici & Civiltà

TODARO GIOACCHINO TODARO GIOACCHINO Pubblicato il 28/01/2020
Chi ricchizza !!
L’eventuale pubblicazione di parziali brani musicali allegati a testi scritti è fatta a titolo di Demo, essendo essa finalizzata a documentare la relativa ricerca della rubrica “Radici & civiltà” non avente scopo di lucro, ma, piuttosto, finalità di libera divulgazione culturale.

Chi ricchizza !!

Chi ricchizza, chi ricchizza


ppì nui tutti la munnizza !


Cci nn’avemu ppì li strati


e li chiazzi ammarunati.


 


Sutta puru li finestri


di li scoli e li palestri.


Nu’ si sarvanu l’asili


e nimmenu li spitali.


 


‘Nta li spiaggi, bianchi e lisci,


a purtala è lu mari,


si nni pasciunu li pisci


ca la scancia ppì mangiari.


 


Ed è tanta l’abbunnanza,


nu’ parramu ppi li festi,


puru robba di sustanza,


scatulami e tanti cesti.


 


C’è di genti ca s’addestra,


s’un ci sunnu guardie e sbirri,


di jittarla da’ finestra,


da la motu mentri curri.


 


La mannamu puru fora,


nu’ sapennula sfruttari,


la pagamu a pisu d’oru


mentri l’atri fannu affari.


 


E nni resta ancora tanta,


la discarica è china,


la Regioni è gia’ pronta


a spidirla sulla Luna.


 


C’è l’ammiria di lu Munnu,


d’unni veni tantu sfarzo,


ca cc’abbunna ad ogni annu,


mancu in chiddu dittu “Terzo”!


 


‘Nta l’estati, li turisti


stannu tutti a fari fotu,


sunnu opiri d’artisti:


vannu, dunque, ‘mmortalati !


 


Comu Roma, nu’ c’è ’guale!


Di l’Italia è capitale!


Ed è giustu d’ammustrari


tutti quanti i so’ tesori.


 


Ci nnè tanti….. tali e quali!


Cu Palermu vannu a spadda


ed essennu Capitali…..


ogni tantu si fa bedda.


 


A ‘stu puntu, m’addumannu:


“ Unni nu’ si vidi nenti,


d’atri parti di lu munnu,


si la mangianu li genti? “


 


Ci nn’avemu d’ammucciata


sutta terra, ncupunata,


e di chidda ch’è cchiù rara


chiusa d’intra ‘na minera.


 


Si nni stannu tutti muti,


fannu finta d’ u’ sapiri ,


c’è di mezzu la saluti


cu’ malanni da muriri !


 


Ama diri: “ tanti grazi ”


a la “ Mala “ ppì ‘sti sfrazzi,


comu s’idda stassi a parti


a campari supra Marti.


 


Cu’ li fuochi e tantu fumu, (1)


s’ha ‘ccucchiata ‘na ricchizza


cu’ la tassa ca pagamu:


Viva, viva la Munnizza !!!


 


Gioacchno Todaro


 


 Enna , 26/01/2020


 


Note (1) Riferito, in particolare, alla Terra dei fuochi,


tra le provincie di Napoli e Caserta, e non solo.


 




Viste 340 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali