ZINGARA

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
Pubblicato il 28/10/2005
<b>ZINGARA</b>

ZINGARA




    Dolci canti di zingari lontani
    Portano alla mia mente sogni arcani
    Suoni dolenti mai dimenticati
    Ricordi d’altri mondi sol sognati.

    Si strugge il mio pensiero a quei ricordi
    Voci che il tempo non può far tacere
    Torno bambina giovane e poi donna
    Terre lontane mie quando ritorno?
    Rive bagnate dallo stesso mare
    Terre sassose e verdi di uliveti
    Un cielo azzurro o grigio come l’onda
    Risa nel ciel di garruli gabbiani.
    Sono strappata all’una e all’altra sponda
    Sogno di rivedervi terre mie
    Scivolerò la sabbia tra le dita
    Calpesterò leggera vostre zolle.


    di Claudia Lo Blundo


Viste 2764 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali