Pubblica

Voci Siciliane

INGUAGGIATO SALVATORE INGUAGGIATO SALVATORE Pubblicato il 24/04/2005
Aggiungo questo messaggio per tutti coloro che gridavano negli anni 19

Aggiungo questo messaggio per tutti coloro che gridavano negli anni 19

Aggiungo questo messaggio per tutti coloro che gridavano negli anni 1945-50 e per tutti che adesso non gridano più. Ma, sto scerzando...!!! Salvatore. GRIDARE O BISBIGLIARE? Un giorno, un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli: - perché le persone gridano quando loro sono dispiaciuti? - Gridammo perché noi perdemmo la calma -disse uno di loro. - Ma, perché gridare quando l'altra persona è al suo lato? - Bene, è così che l'altra persona ci sente, ribatté un altro discepolo. - Poi non è possibile parlare in una voce bassa? Molte altre risposte apparvero per rispondere, ma nessuno convinse il pensatore. Poi lui spiegò: - Sapete perché si grida con una persona quando si è dispiaciuti? Il fatto è che, quando due persone sono con i cuori dispiaciuti, i loro cuori indietreggiano molto. Per coprire questa distanza loro hanno bisogno di gridare per ascoltarsi mutuamente. Più agitati sono, più grande la distanza e più forte dovranno gridare per sentirsi. D'altra parte che cosa accade quando due persone sono alle opposte, per esempio, innamorati? Loro non gridano. Parlano agevolmente. E perché? Perché i loro cuori sono molto vicini. Qualche volta loro sono così vicini che né parlano, solamente bisbigliano. E quando l'amore è ancora più intenso non hanno bisogno di bisbigliare, loro appena si guardano ed è abbastanza. I loro cuori capiscono l'unaltro, perché le persone si amano, sono più vicini. In fine, il pensatore conclude, dicendo: - Quando voi discutete, non lasciate che i loro cuori indietreggiano, non dite parole che li distanziano di più, poi arriveranno un giorno in che la distanza sarà a tal punto che non più troveranno il cammino di ritorno. Pensateci! Quando Lei discuterà con qualcuno, si ricordi che il cuore non dovrebbe prendere parte in quello. Se la persona con chi noi discutemmo non è d'accordo con le nostre idee, non è motivo per piacere meno di lei o stare lontani, anche se per istanti. Quando vogliamo trovare soluzioni per i disaccordi e divergenze, parliamo in un tono di voce che ci permette un avvicinamento ogni volta maggiore. Non è necessario che noi siamo gli stessi in tutto, è solo necessario che i nostri cuori sono sempre vicini per capirci. CAPISCI?

Alia - Viste 767 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi post