Pubblica

Voci Siciliane

VICARI RITA VICARI RITA Pubblicato il 10/07/2009
Salve a tutti, aliesi ad<a href='https://www.assarca.com/comune.asp?id

Salve a tutti, aliesi ad Alia e aliesi nel mondo, ai quali mi permetto, intromettendomi in questa piccola discussione relativa ai festeggiamenti in onore della nostra patrona, Maria SS delle Grazie, di dare qualche ragguaglio relativo alla festa. Premetto di essere come tutti gli aliesi sparsi nel mondo molto legata alla nostra manifestazione, soprattutto alla parte religiosa dell'evento, prescindendo dal commentare la parte profana, che oltretutto, con grande soddisfazione degli organizzatori e dell'amministrazione comunale, ha avuto un grande coinvolgimento in ambito giovanile e non. Per anni, e ne sono passati ormai tanti, come tutti i devoti ho partecipato alla processione fino al giorno in cui mi sono decisa a eluderla: ahimè, delle centinaia di persone che si accodano dietro la statua, solo una minima parte di loro è veramente in devoto silenzio immerso nella preghiera... anzi, visto dal di fuori, il serpentone è animato dal mormorio convulso e scalpitante di gente, me compresa, impegnata in chiacchere di tutt'altro genere... E qui mi unisco a Vincent: “da lontano non riusciamo più a comprendere il motivo per cui si festeggia la festa della Madonna...”, caro Vincent, non lo comprendiamo più neanche da vicino, difatti anche quest'anno la storia è stata la stessa. Volevo inoltre sottolineare che gli stessi “ospiti” ( Sindaci dei Comuni e non solo) invitati all'evento e “meravigliati” dalla grande partecipazione dei fedeli, hanno altresì loro stessi partecipato con la stessa “devozione” e con la stessa “chiacchera”!!! E io mi chiedo che bisogno c'era di far presenziare “anche dal punto di vista istituzionale” ad un evento religioso, con tanto sfoggio di fascia e tricolore, tutti quegli “ospiti”, per vederli sfilare e scambiare tra di loro quattro chiacchere... certo che però questo non si evince dalle foto, dalle quali possiamo solo constatare la “grande partecipazione dei fedeli” !!! Invito chiunque volesse a smentirmi, visto che tutto questo accade ogni anno sotto gli occhi di tutti, non solo sui miei. Il mio non vuole essere un monito, né tanto meno mi piace polemizzare, ma un apostrofo scaturito dalla lettura di quanto hanno già scritto altri su questo libro degli ospiti. Colgo l'occasione per porgere un caro saluto a quanti mi conoscono e a tutti coloro che come me portano nel cuore affetto e attaccamento al paese di Alia.

Alia - Viste 442 - Commenti 0