Notizie della Sicilia

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
IT ALIA REDAZIONE IT ALIA REDAZIONE Pubblicato il 10/05/2016
Palermo, Giubileo degli Sportivi. I ringraziamenti del Presidente del Panathlon International Palermo, Gabriele Guccione Alù a tutti gli intervenuti

Palermo, Giubileo degli Sportivi. I ringraziamenti del Presidente del Panathlon International Palermo, Gabriele Guccione Alù a tutti gli intervenuti

Carissimi Amici Panathleti,
abbiamo vissuto, soltanto pochi giorni fa, un evento a dir poco esaltante ed indimenticabile, il Giubileo degli Sportivi, che ha lasciato in tutti noi, fortunati partecipanti, un segna tangibile di misericordia e di speranza per un mondo migliore, senza le attuali tribolazioni.
La nostra Associazione, che nello Sport s’ispira alla saggezza, alla lealtà e all’amicizia, ha ben ritenuto che, nel riunire in Cattedrale le varie discipline sportive tutte insieme senza distinzione di età, di capacità e di razza, avrebbe ottenuto consenso di partecipazione sia per qualità che per quantità.
Sua Eccellenza l’Arcivescovo, Don Corrado Lorefice, a cui noi abbiamo dato il benvenuto nella città di  Palermo, ci ha aperto la Porta Santa, accogliendoci ed abbracciandoci con grande gioia e ci ha ricordato che nella disciplina della Scuola dello Sport si trovano saldi i principi per superare le differenze, che nei successi sportivi ci si integra solidarizzando con i più deboli, che con la forza del coraggio si possono affrontare tutti gli ostacoli di qualunque tipo essi siano.
Ci siamo trovati in grande sintonia con l’Unione Stampa Sportiva Italiana, che ringraziamo per la grande disponibilità insieme a Don Rosario Francolino , incaricato dal Vescovo per il Giubileo, che ci ha tenuto per mano consigliandoci e guidandoci.
Vorrei ringraziare di cuore il Sindaco Leoluca Orlando che, con la sua presenza, ci ha mostrato la sua sportività, ringrazio l’Associazione Nazionale Polizia di Stato di  Monreale  per la simpatica amicizia, ringrazio il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, comunicando l’impossibilità a partecipare alla manifestazione, ha voluto apprezzare ed augurare successo alla nostra iniziativa.
Ringrazio ancora tutte le discipline sportive che con i giovani atleti, i loro Presidenti Federali e i loro istruttori hanno risposto alla convocazione giubilare, ringrazio il grande Antibo e il mitico Vaccarella che, con la loro prestigiosa presenza, hanno mostrato grande sensibilità unita ad una altrettanto grande cristianità.
Ringrazio le centenarie Associazioni di  Palermo che hanno partecipato con le loro scuole e i loro Presidenti, ringrazio Don Fabrizio Fiorentino che non è voluto mancare all’evento, concelebrando la cerimonia liturgica.
Ringrazio l’Assessore allo Sport del Comune di  Palermo Giuseppe Gini e l’Assessore allo Sport del Comune di Alia Rosario Fatta che ci ha portato la scuola di calcio da così lontano.
L’occasione mi è gradita per ringraziare anche Chiara Vitale, che è venuta da Rimini per leggere la parola di Dio.
Ringrazio tutti i campioni disabili che numerosi sono voluti intervenire e ringrazio Roberto Pregadio, venuto da  Enna  in rappresentanza del Distretto 9 del Panathlon, ringrazio Michele Bevilacqua in rappresentanza del Coni Provinciale e del Cus  Palermo.
Ringrazio Paolo Speciale e Daniele Navarra, della segreteria del Lauria, che mi hanno supportato dall’inizio dell’anno per la preparazione di tutti gli eventi.
Perché rimanga agli atti della nostra Associazione, ringrazio il nostro Nino Di Cara, che con grande generosità ha voluto donare una bella bicicletta a Sua Eccellenza che, a sua volta, ha voluto fare un giro intorno all’altare, mostrandoci gioiosa gratitudine; qualcuno ha colto l’occasione per fotografarlo e le immagini stanno facendo, via internet, il giro d’Italia.
Un plauso finale va al Coro della Chiesa San Francesco di Paola, diretta dal Maestro Emanuele Giacopelli, che ha magistralmente eseguito durante la Santa Messa un’interlocuzione di suoni e voci all’unisono con particolari effetti di geniali soluzioni per solisti.
Scusandomi pe questo lungo preambolo, credo tuttavia che esso ci servirà per non dimenticare e perché i futuri panathleti conservino di questo evento solenne ricordo.

Palermo - Viste 1428 - Commenti 0
83 immagini che potrebbero interessarti
 
Seleziona l'archivio delle notizie di tuo interesse:
Notizie piu' interessanti filtrate dalla redazione di Arte e Cultura della Sicilia
Notizie di eventi di commemorazione della Sicilia
Notizie di Cronaca della Sicilia
Notizie di Politica della Sicilia
Notizie di carattere religioso della Sicilia
Notizie inerenti siciliani emigrati nel mondo
Notizie del mondo dello spettacolo della Sicilia e di siciliani nel mondo
Eccellenze produttive del settore gastronomico e manifatturiero siciliano novità
Notizie sportive della Sicilia


Seleziona l'anno del quale vuoi consultare l`archivio: