"This is for lovers running away..."

Quannu codda lu suli a Malascarpa,

sona l'Avirmarìa, canta la cucca,

e, la sira, quannu unu si v'a curca,

nient'autru si senti nni dda rocca:

cantu d'acieddi e lamient">

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
DIDACUS DIDACUS Pubblicato il 06/05/2009
">
<b>">

"This is for lovers running away..."

”This is for lovers running away..."


Quannu codda lu suli a Malascarpa,

sona l'Avirmarìa, canta la cucca,

e, la sira, quannu unu si v'a curca,

nient'autru si senti nni dda rocca:

cantu d'acieddi e lamientu di cucca...

Chistu canta l'anonimu poeta,

s'è piru alisi o piru sclafanìtu,

nun cci miettu la manu nna lu fuòcu,

e siccomu truvari 'un è possibbili,

autri versi di stu picuraru

c'avìa la testa pi' la poesìa

cuomu pi' tingiri Giottu la manu,

puru si li risorsi sunnu scarsi

e la me' vampicedda un po' stintata,

e sacciu puru lu proverbiu anticu:

Quannu lu nicu si metti cu lu granni,

a mala banna li viertuli appenni,

vulissi tintari la granni 'mprisa

d'allungari lu sucu 'n'autr'anticchia,

cuomu lu poeta Macpherson,

ca fici a crìdiri a ddi 'nfarittati

di l'uòmini chi ballanu lu Scottish,

lu Fox-trot e la Country dance,

ca li so' versi eranu di Ossian,

pop canturi di tila medievali…

Quannu codda lu suli a Malascarpa,

sona l'Avirmaria, canta la cucca,

e, la sira, quannu unu si v'a curca…

Propia 'un mi sientu e l'arma 'un m'abbasta

di calaricci ancora qualchi filu

nni st'acqua ugghienti di poesia,

ma mi rassegnu picchì sunnu versi,

nun su' spaghetti o mienzicasuddi…

Forsi sti cincu' versi, 'n cumplitizza,

vàlinu tutta l'òpera di Meli,

accussì cuòmu in Dimmi, dimmi, apuzza…

c'è tuttu lu meli di la vrisca…


Didacus


Viste 4359 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali