Voci Siciliane

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
DRAGO CALOGERO DRAGO CALOGERO Pubblicato il 15/07/2019
Alle dodici e trenta finivamo di lavorare, alle dodici e quarantacinqu...

Alle dodici e trenta finivamo di lavorare, alle dodici e quarantacinqu...

Alle dodici e trenta finivamo di lavorare, alle dodici e quarantacinque eravamo tutti seduti sul marciapiede  `` sutta la suggità granni `` (sotto la società grande) già col pranzo consumato e pronti ad affrontare un`altro pomeriggio di lavoro. 
I proprietari di moto, vespe, mini bike, moto cross ecc. ecc. arrivavano alla chetichella e tirando giù il cavalletto, si sedevano sui rispettivi mezzi iniziando interminabili discussioni e confronti.
<< ci misi la marmitta cu lu silenziaturi e ora mi va megghia >>, << la purtàiu a novanta, però mi slitta d`avanti >>, << nun pozzu fari moto cross pirchì mi si rumpì lu parafangu d`arrietu e li petri mi arrivanu n`testa >>, e mille e mille altre discussioni, << la mia va megghia >>, << la tua e smarmittata >>, << io ci acchianu di la stazione senza mano >>, e così via. ......Poi................. un sibilo come di un serpente che fila via tra le frasche secche, arrivava dalla `` scinnuta di Sant`Anna `` ............e tutti silenzio.
Lui, con la sua `` Novanta blu `` scendeva e passava oltre come se non aveva visto nessuno e dando dei piccoli ma continui colpettini di acceleratore per far `` sculazzare``   la moto, si apprestava a fare il giro da  ``  sutta  l`archi `` per poi puntualmente ritornare dove eravamo seduti noi.
Nel frattempo i commenti erano infiniti e sempre uguali. << vi dicu ca è truccata >> affermava qualcuno, << no, no, pirchì so Pà chissi cosi nun ci li fa fari >> commentava qualcun`altro, << nun la po purtari pirchì non avi l`età, però è Novanta nisciuta nova di fabbrica >> aggiungeva qualche esperto che lo conosceva bene..
Il tempo del giro e si ripresentava d`avanti a noi, girava la testa dalla parte opposta e per l`invidia di tanti  `` attrantava `` tre gran bei colpi di acceleratore che sembravano tre frecce scagliate nel vuoto e poi rivolto a turno a qualcuno di noi suoi amici appiedati, ci ammiccava con la testa e sussurrava << amunì >> (andiamo).  E via, seguiti da tutti gli altri scooteristi tra i tornanti di `` Santa Rusuliuzza la nica `` (Santa Rosalia la piccola) a provare se nel fare le curve toccavamo con le ginocchia a terra.  
Come tutte le cose ci doveva essere un riscontro e siccome non ci fidavamo delle nostre parole e sensazioni, per capire se la strisciata era andata a buon fine controllavamo i pantaloni all`altezza delle ginocchia. Se al ritorno della prestazione che partiva dal bivio `` di lu marcatu`` per concludersi alle case popolari erano strappati, voleva dire che le inclinazioni nelle curve erano state come o migliori di quelle di Giacomo Agostini.
Poi nuovamente a lavoro per completare la giornata.
Un caro saluto a tutti e uno grande a te amico mio e alla tua splendida famiglia.

Alia - Viste 288 - Commenti 0
5 liter can of Sicilian organic oil Lalia

5 liter can of Sicilian organic oil Lalia

5-liter can of Sicilian organic oil Lalia

Oil produced by two plots located in the municipality of Alia (Sicily) and in that of Palazzo Adriano (Sicily) both in the province of Palermo and is located on a hill at about 700 meters above sea level, in an uncontaminated production ar

www.shop-e.it