Voci Siciliane

LOIACONO MARCO LOIACONO MARCO Pubblicato il 23/05/2007
Ho letto i messaggi che sono stati inviati. Gli aliesi durante il peri

Ho letto i messaggi che sono stati inviati. Gli aliesi durante il peri

Ho letto i messaggi che sono stati inviati. Gli aliesi durante il periodo pre-elettorale sono stati zitti, ma ora vedo che riversano tutte le idee sul libro degli ospiti. Ma Di Carlo Vincenzo è il candidato che era in lista con Blanda e che ha ricevuto 32 voti? (il terzo in numero di voti nella lista “Blanda per Alia”). Il carissimo Vincenzo, che scrive dalla Germania, ci ricorda un problema abbastanza urgente che, come dice lui stesso, coinvolge tutta l’Italia. Un suggerimento sarebbe far ricordare a chi, eletto, si monta la testa il motto evangelico “ricordati che sei polvere e polvere ritornerai”. A me sfugge, ma quanto guadagnano Sindaco, assessori e consiglieri? Qualcuno lo sa? Enrico sgancia una bomba, scoppiata nel messaggio di Maurizio. Io non contesto la vittoria di Todaro in quanto persona, semplice- non lo conosco, ma la sua dichiarazione di continuità. Non credo che in questi cinque anni si sia fatto qualcosa di importante per Alia, forse è stato un momento di stallo. Una volta, adesso che non siamo più in periodo pre-elettorale lo posso dire, l’ex Sindaco, ora primo consigliere in numero di voti, mi disse che non hanno avuto ( e né avranno) la bacchetta magica come Berlusconi. Mi ricordo perfettamente la frase perché ci sono rimasto male. Nel periodo pre-elettorale, per Pasqua, ero ad Alia. Sentivo la gente con gran voglia di cambiare e un maggior riscontro aveva la candidata Rinchiuso. Ma cos’è che non l’ha premiata? Ed è questo che mi chiedo. Mi chiedo non perché ha vinto Todaro ma perché non ha vinto la Rinchiuso. Che abbia giocato a sfavore l’alleanza U.D.C.- D.S. e Margherita? Non credo, gli aliesi guardano più alla persona che al partito. E poi la Rinchiuso aveva candidati di tutto rispetto, penso solo però a Vicari candidato ad assessore e a Lino Di Piazza come consigliere. Probabilmente ha giocato a sfavore la candidatura della Rinchiuso, sua, non dell’alleanza trasversale. Avrà giocato a sfavore il conflitto d’interessi che poteva crearsi. E allora, caro Maurizio, mi chiedo. Come mai gli Aliesi hanno premiato Siragusa con 165 voti, il consigliere più votato? Come mai hanno premiato Cocchiara con 135 voti? Non credo che questi voti arrivino tutti dalla famiglia. Per carità, possibile ma non credo. Sono rimasto anche stranito dal debole risultato ricevuto da Blanda. Da emigrato credevo che se la giocassero loro due, cioè lui e la Rinchiuso. La sconfitta delle lista D’Andrea credo fosse scontata a tutti. Si dice: tale padre, tale figlio. Ma sappiamo che non è così. Io mi apettavo Tanino, e lì si che poteva essere una vera sfida elettorale a quattro. Tutti e quattro credo si siano candidati perché hanno Alia nel cuore, non la poltrona. Anzi non credo, spero. Ha ragione Enrico, molti si incollano alla poltrona e non si scollano. Ma perché gli aliesi non li fanno scollare non votandoli? Nessuno si è interessato mai di assarca.com, ma di altre cose? Spesso magari basterebbe un grazie detto con il cuore che soldi per lavarsi la coscienza. E in cinque anni che faccio l’educatore e organizzatore dell Grest non dico che mi aspettavo concerti in mio onore né cittadinanza onoraria né tappeto rosso (perché non me li merito) ma magari un semplice grazie mi sarebbe piaciuto riceverlo. Caro Malko, che ci hanno fatto questi politici? Niente, non credo abbiano fatto niente. Appunto. Che dire di più? Ci sentiamo fra cinque anni per fare il bilancio. E in quel momento anche io potrò votare. Un saluto, Marco.

Alia - Viste 474 - Commenti 0