Voci Siciliane

SIRECI PIETRO SIRECI PIETRO Pubblicato il 31/05/2010
RADICI NOSTRANE

Emigrati, ”alberelli” dalla terra sradicati
e trap

RADICI NOSTRANE Emigrati, ”alberelli” dalla terra sradicati e trap

RADICI NOSTRANE Emigrati, ”alberelli” dalla terra sradicati e trapiantati in altri climi, lingue e usanze. Con la fatica e l’aiuto del Signore, portate sempre - nel tempo - buoni frutti! Lasciaste ancor giovani gli affetti, per trovar lontan da questo luogo un lavoro che potesse assicurare avvenir più dignitoso ai vostri figli. Vi privaste di godere come gli altri del conforto della vostra amata terra, privando nel contempo pure noi di bearci della vostra giovinezza. Quando arrivano le feste e le riunioni, questa assenza dà angoscia al nostro cuore. Ma abbiamo il conforto di sapere voi nel benessere economico e sociale. …“Se la passano bene!” ci assicurano, così si attenua questa lontananza. Raramente possiamo rinnovare la gioia di riavervi qui vicino. Nei periodi brevi di vacanza, ci portate una ventata di ”moderno”, e apprendete, ahimè or rattristati, di persone che ci hanno già lasciato. Veniamo al corrente con orgoglio della fortuna e dei successi vostri, avuti dopo avere attraversato periodi duri e finanche massacranti. Per l’impegno, talento e volontà, e per di più pei sani valori umani, apprezzan voi nei campi più svariati dell’intelletto, della scienza e della vita. Conquiste che diventan patrimonio di quelle genti dove oror state vivendo e che vi fanno nel tempo meritare riconoscenza e pure tanta stima. I vostri figli, sapendo i sacrifici che dall’inizio vi siete sobbarcati per dar loro una vita decorosa, apprezzan come voi queste “radici”. Senton di lottare a loro volta con i talenti che pure si ritrovano onde nel tempo potere conquistare traguardi si, ma… di marca siciliana! pietro.sireci@libero.it

Alia - Viste 615 - Commenti 0