Voci Siciliane

ALBERGAMO FRANCESCA ALBERGAMO FRANCESCA Pubblicato il 09/06/2010
In risposta alla proposta di fondare un “comitato per la salvaguardia

In risposta alla proposta di fondare un “comitato per la salvaguardia

In risposta alla proposta di fondare un “comitato per la salvaguardia e la messa a punto –stabile e duratura– delle nostre strade”, fatta da Gino Sparacello, vorrei esprimere il mio pensiero. Idealmente, sono favorevole a qualsiasi idea che nasca in difesa del nostro territorio, perché esso rappresenta il grado di civiltà che ogni paese è in grado di raggiungere. E, soprattutto, non ho nessun tipo di snobismo verso i comitati, contrariamente a qualcuno che, attraverso questo sito, si dichiara – sì legittimamente -contrario, ma li tratta quasi con snobistico fastidio, questo - sì - di certa “sinistroide memoria”. Li considero, invece, una forma di aggregazione e di confronto civile e umano per tutti quei cittadini a cui sta a cuore la sorte ella propria comunità. La mia perplessità sta tutta nella ragionevole sfiducia nei confronti di tutti coloro, ognuno nella propria veste, che sicuramente si saranno adoperati, ma senza ottenere nessun risultato nei fatti. Questo mi ha fatto pensare che tutti noi, cittadini di questa terra di Sicilia, contiamo davvero molto poco, se non in particolari momenti in cui diventiamo bacino di voti per tutti i nostri rappresentanti politici. Se questo comitato saprà dimostrami, invece, autorevolezza e progettualità sostanziale e non formale, cioè operativa e non parolaia, allora mi troverà disponibile. Ma se esso dovesse rivelarsi l’ennesima rappresentazione teatrale di “Don Chisciotte contro i mulini a vento” allora non mi troverà disponibile, perché il mio tempo, come credo quello di ognuno, è davvero prezioso. Naturalmente, Gino saprà chiarirmi l’esatta natura di questo comitato, che mi farà ragionare sulla sua possibile evoluzione. Attendo fiduciosa, perché il tema mi sta molto a cuore, e perché ho sempre pensato che se fosse stato necessario trovare soluzioni atte a risolvere questo grave dissesto stradale, occorresse trovarle nello spirito di coesione che rappresenta il sintomo della maturità di una comunità. Francesca Albergamo Lo Bue

Alia - Viste 1191 - Commenti 0