Voci Siciliane

GANCI PATRIZIA GANCI PATRIZIA Pubblicato il 12/02/2011
In questi giorni mi sono soffermata un attimo a pensare alla nostra si

In questi giorni mi sono soffermata un attimo a pensare alla nostra si

In questi giorni mi sono soffermata un attimo a pensare alla nostra situazione politica, allo Stato italiano ed in particolare al monopolio di stato, Quanti di voi si ricordano delle estrazioni del lotto settimanali? solo il sabato sera. All`incirca dopo il 1994 (io non sono molto brava nel ricordare le date) l`estrazione si è raddoppiata ed hanno preso vita i primi gratta e vinci, naturalmente per dare a noi poveri mortali la possibilità di VINCERE più facilmente con la doppia estrazione. Passano ancora alcuni anni e le estrazioni diventano tre a settimana, sempre per permetterci di VINCERE più facilmente, più estrazioni più possibilità, i gratta e vinci sono passati da cifre basse a cifre alte, ci sono oggi come oggi anche gratta e vinci di 20 euro, a tutto questo aggiungiamo il nuovo gioco di "VINCI PER LA VITA" penso di avere detto tutto. La domanda sorge spontanea, MA TUTTI GLI INTROITI DI QUESTI GIOCHI CHE FINE FANNO? IN CHE PERCENTUALE VENGONO RIDISTRIBUITI AI GIOCATORI? Anche in questo caso il guadagno sui più deboli, su chi ha il vizio del gioco e non riesce a controllarsi e poi in TV si vedono gli spot "GIOCA CON MODERAZIONE" come a dire ad una persona che non mangia da giorni, davanti ad un succulento piatto di spaghetti e una succosa bistecca "mangia con moderazione che ingrassi". Questo è quello che mi salta all`occhio e alla mente dei governi che si sono succeduti dal 1994 ad oggi, e oltre al gioco, con l`entrata in vigore dell`euro l`aumento esponenziale di sigarette e carburanti, sempre colpiti nei bisogni o nei vizi, non per aiutarci ma per stringere sempre più il laccio al collo.

Alia - Viste 1080 - Commenti 0