Pubblica

Voci Siciliane

TICLI ENRICO TICLI ENRICO Pubblicato il 02/06/2011
Carissimo Vincenzo Ganci nel ricambiare affettuosamente i tuoi salu

Carissimo Vincenzo Ganci nel ricambiare affettuosamente i tuoi salu

Carissimo Vincenzo Ganci nel ricambiare affettuosamente i tuoi saluti voglio solo aggiungere che sono convinto che se le cose vanno male la colpa non può essere data solo alla politica, che certamente è responsabile in primis, ma anche alla mentalità paesana che NON vuole cambiare.

Non esiste infatti spirito di cooperazione anzi si cerca sempre di fare le cose ognuno per conto proprio per poi, alla tirata delle somme, ritrovarsi a raccogliere fallimenti su fallimenti. La gente si lamenta della politica ma non lo fa perché vorrebbe costruire un modo diverso di farne, ma perché quanti governano non fanno parte della loro cerchia di "amicizie" quindi non possono attendersi nulla da loro; torneranno nel silenzio da appagamento quando qualcuno avrà dato loro ciò che vogliono ma inizieranno altri a lamentarsi dando origine così ad un circolo vizioso senza fine che giova sempre e solo alla politica, quella con la "p" minuscola, quella che vuole che le cose vadano avanti così...tenere la gente nello stato di bisogno.

In altri luoghi, pur avendo a che fare con le "irrazionali logiche" della politica sono riusciti a realizzare qualcosa di concreto che poi si traduce in sviluppo ed occupazione cose che ad Alia, in Sicilia difficilmente riescono a prendere piede.

Che il paese non sia messo bene è sotto gli occhi di tutti ma sono certo che non vi sia cosa che uniti non si possa risolvere basterebbe che insieme si portasse avanti una comune e legittima protesta ad esempio per quanto concerne le condizioni (pietose) i cui destano le nostre strade. Si sono fatti tanti bei discorsi ma la verità è una LE NOSTRE STRADE FANNO SCHIFO (e quando dico nostre non intendo solo quelle aliesi...il bello è CHE FANNO PROPRIO TUTTE SCHIFO). Per fare pochi chilometri ci vogliono ore. Frane, buche, incuria, ....si potrebbe riempire una enciclopedia. Come può esserci sviluppo in un luogo così disastrato?

Penso, carissimo Vincenzo, che se ognuno di noi (politici e non) desiderassimo veramente migliorare le condizioni socio-economiche di questa bella cittadina non ci sarebbe bisogno nemmeno di discuterne ma fino a quando regnerà la mentalità della disunione e dell`egoismo il livello demografico di Alia non potrà che scendere sempre più vertiginosamente.

Saluti

Alia - Viste 912 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi post