Voci Siciliane

ARMENIA PIETRO ARMENIA PIETRO Pubblicato il 08/07/2011
Condivido il pensiero espresso da Enrico, ritengo che uno spazio co

Condivido il pensiero espresso da Enrico, ritengo che uno spazio co

Condivido il pensiero espresso da Enrico, ritengo che uno spazio come questo deve rimanere uno spazio apartitico, in cui ognuno può ragionare con la propria testa e non  per "partito" preso.

Quello che da sempre manca, non solo nella nostra piccola realtà, e la volontà di mettersi continuamente in gioco e di portare avanti dei movimenti di opinione e di confronto senza essere per forza vincolati ad un partito o ad una posizione ben definita da chi sa chi.

Un grazie particolare ad Enrico per la sua caparbietà, che gli ha consentito di andare avanti nonostante tutto e tutti ed è stato in grado di sopravvivere anche al peggiore di tutti i mali sociali: l`indifferenza e l`attentismo sterile e di puro opportunismo che spesso colgono molti di noi.

Qualcuno disse: il nulla è nulla, il poco non è mai nulla. Ogni picccolo gesto che ci fa muovere in qualsiasi direzione può essere poco ma non nulla. E` ovvio che se realmente vogliamo portare dei grossi cambiamenti bisogna impegnarci continuamente in una direzione ben definita e non confidare sulla casualità dei grandi numeri.

Per esperienza personale so che in alcuni momenti di frenesia è facile farsi trasportare da facili entusiasmi, salvo poi lasciarsi andare nel vuoto, se le cose non vanno come da nostre previsioni.

Il momento delle amministrative è senza dubbio un momento di grande frenesia e di grande movimento, l`augurio che faccio a tutti coloro che in tali circostanze si fanno prendere dall`entusiasmo è di conservarne un bel po` da poter utilizzare nei successivi 5 anni per non farsi sormontare dall`apatia.

Mi auguro altresì che ci sia il rispetto da parte di tutti per spazi come questo, e di altre realtà associative esistenti nel nostro paese le quali devono rimanere estranee ai giochi politici del momento, e non cadere nel giogo di chi pretende di poter carpire la buona fede di chiunque per assoggettarla ai propri scopi.

 

Alia - Viste 679 - Commenti 0