Pubblica

Voci Siciliane

ALBERGAMO FRANCESCA ALBERGAMO FRANCESCA Pubblicato il 04/07/2013
Dimissioni del Parroco Padre Salvatore Mormino

Dimissioni del Parroco Padre Salvatore Mormino

Ho letto il messaggio pubblicato da un certo Andrea Carbone, esattamente sotto la fotografia del Vescovo di Cefalù, scattata difronte il santuario della Madonna delle Grazie, in occasione della processione del 2 luglio. In questo appunto si chiede al vescovo le dimissioni del parroco Salvatore Mormino. Naturalmente il Signor Carbone è libero di chiedere tutte le dimissioni che vuole,posto però che lo faccia a nome personale e individuale, e che non si arroghi il diritto di parlare a nome dell`intera popolazione " Aliese" Giacché non mi risulta di avere partecipato, né che altri aliesi abbiano partecipato, ad una assemblea pubblica dove si sia deciso di chiedere le dimissioni del Parroco. Non sono stata mai invischiata nelle maglie del potere ecclesiastico ad Alia, quindi non conosco le dinamiche interne,né le lotte intestine che lo attraversano. Ma come cittadina, avvezza al discernimento intellettivo e alla capacità critica degli eventi e degli intrecci di potere di altro genere, che spesso si intrecciano,desidero rivolgermi al Signor Carbone come aliese: Gentile Signor Carbone o chiunque lei sia, la prego di parlare a nome e per conto personale;oppure chiarisca chi sono gli aliesi che condividono con lei questo assunto, o meglio, in quale sede è avvenuta l`assemblea pubblica in cui si è presa questa decisione unanime con tutti gli aliesi. la prego anche di rendersi visibile e di chiarire le ragioni di tutto l`astio che trasuda dal suo scritto. Lo faccia apertamente e immediatamente perché reputo un atto di pura arroganza, presunzione,e vigliaccheria il suo scritto. E per chiarezza preventiva voglio dire a gran voce che io personalmente non ho ricevuto nessun incarico a fare questo intervento; poiché sono ben distante da tali diatribe,e perché generalmente non ricevo ordini da nessuno; so` prendere decisioni autonome e non voglio sottrarmi ad esprimere la mia indignazione per questo scritto anonimo e non chiarificatore degli avvenimenti che lo hanno prodotto. Padre Mormino sa chi sono e mi ha già sentito affermare il mio diritto a difendere il mio essere laica e, siccome egli comprende bene che questo non esclude che io sia anche una buona cristiana nella sostanza,non mi condanna né giudica il mio stare lontano da certi meccanismi; e comprende anche che proprio questi esempi di comportamenti cristiani possano rappresentare un`ulteriore deterrente. Si palesi Signor Carbone e sappia che in molti l`hanno già individuata, mentre chi la manda avanti se la ride tronfia e gonfia. la mia solidarietà a Padre Salvatore Mormino Francesca Albergamo

Alia - Viste 3006 - Commenti 7
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi post