Pubblica

Voci Siciliane

CHIARELLO ROSA MARIA CHIARELLO ROSA MARIA Pubblicato il 12/01/2016
A mio padre

A mio padre

A mio padre Ti rivedo, quando con passo incerto salivi verso casa ed io seduta al balcone bucavo la tela in attesa di giorni migliori. Mai un lamento per la tua infermità Ti appartavi in camera tua in compagnia della tua musica aspettando che il malessere prendesse altre vie. Per troppo tempo la tua sofferenza ha minato la tua vita E un giorno stanco dei giorni bui hai deciso di vedere la luce. E fu così che in silenzio te ne andasti lasciandomi con la voglia di gridarti e gridarti ancora Ti voglio bene Rosa Maria Chiarello Tutti i diritti riservati

Palermo - Viste 1020 - Commenti 5
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi post