Voci Siciliane

CANNICI GIACOMO CANNICI GIACOMO Pubblicato il 28/04/2016
PALERMO - Giubileo Degli Sportivi

PALERMO - Giubileo Degli Sportivi

E` stata una giornata storica per la Sicilia: Mercoledì 27 Aprile 2016 si è celebrato a  Palermo il Giubileo degli Sportivi che è stato organizzato anche dal Panathlon, Presidente Guccione Alù Gabriele e dall`Unione Stampa Sportiva Siciliana, caratterizzato anche dal Pellegrinaggio alla Porta Santa della Cattedrale. Un incontro interessante e piacevole con in Vescovo Don Corrado Lorefice. Presenti all`evento molte delegazioni dello sport Siciliano, componenti della FIGC con il Presidente Santino Lo Presti, calciatori ti tutte le categorie, vecchie glorie del  Palermo, De Bellis e Biagini, Totò Antibo grande atleta che tutti ricordano. Anche una delegazione Aliese con molto interesse ha partecipato al Giubileo, un momento particolarmente toccante è stato l`incontro con il Prof. “Ninni” Vaccarella, grande campione della vecchia Targa Florio, ha ricordato Niky Dioguardi sussurando... “mio caro Niky”. Il Vescovo Don Corrado Lorefice ha parlato agli sportivi con amore e semplicità, ha ricordato un campione del calcio, Gaetano Scirea, un grande dello sport, un uomo semplice, un uomo che non amava mettersi in mostra, che non si faceva abbagliare dalle telecamere ma viveva il calcio, lo sport con passione e sentimenti puri. La grandezza di un uomo si misura dalla sua semplicità, la sua qualità, la sua capacità di rispettare il più debole. Un vero atleta vince sempre con correttezza e senza imbrogli, rispettando gli avversari ma deve sapere anche stare al 2° o 3° posto, sa anche perdere perché c`è un tempo per vincere ma anche uno per perdere. Lo Sport – continua Don Corrado Lorefice – deve liberare l`umanità dall`egoismo, competere significa misurarsi attorno a grandi valori che il mondo ha bisogno di riscoprire, che lo sport sia sempre di più al servizio di questo progetto. 27/04/2016 Giacomo Cannici

Palermo - Viste 12977 - Commenti 4
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi post