Pubblica

Voci Siciliane

SPIRIT SPIRIT Pubblicato il 26/06/2016
L’ACCORTEZZA DELL’AGIRE

L’ACCORTEZZA DELL’AGIRE

Non è buona regola credere a tutto ciò che si sente dire, né affidarsi alla prima cosa che viene in mente. Al contrario, ogni cosa deve essere valutata alla luce della volontà di Dio con attenzione e lungimiranza. Purtroppo, la fragilità umana è tale che degli altri è più facile pensare e parlare male che bene; ma coloro che tendono alla perfezione non credono scioccamente a tutti o all’ultimo che parla, poiché sono consapevoli della debolezza umana propensa alla malevolenza e facilmente incline alle chiacchiere.

Grande saggezza è non essere precipitosi nell’agire e non restare ostinatamente attaccati alle proprie opinioni; così come è lodevole non dar retta ciecamente ad ogni discorso della gente e non divulgare immediatamente quanto udito e creduto. Prima di agire consigliati con una persona saggia e coscienziosa. E’ preferibile che ti faccia guidare da una persona migliore di te piuttosto che dar retta alle tue fantasticherie.

E’ la vita virtuosa, infatti, che rende l’uomo saggio della saggezza di Dio ed esperto nelle situazioni più diverse. L’umiltà e la sottomissione a Dio sono la via migliore alla saggezza e alla riflessione in ogni cosa.

 

Tratto da "L`IMITAZIONE DI CRISTO"

Palermo - Viste 1819 - Commenti 0