Pubblica

Notizie della Sicilia

CONCIALDI RINO CONCIALDI RINO Pubblicato il 11/12/2008
Lercara Friddi:Ennesimo furto in abitazioni rurali

Lercara Friddi:Ennesimo furto in abitazioni rurali


LERCARA FRIDDI. (az) Avevano appena messo a segno l'ennesimo furto in abitazioni rurali e sul loro viso si leggeva chiara la soddisfazione per essersi impossessati facilmente di beni altrui. Una soddisfazione, però, stroncata sul nascere perchè i carabinieri li hanno seguiti e bloccati mentre stavano facendo rientro a casa lungo la strada statale a scorrimento veloce  Palermo-Agrigento a bordo di una Y10.
A finire in manette con il reato di furto, due pregiudicati di Misilmeri. Si tratta di Roberto Torres e Massimo Lo Nardo, rispettivamente 34 e 27 anni. I militari dell'Arma li hanno sorpresi con le mani nel sacco dopo aver svuotato due caseggiati rurali ubicati in contrada Burganeggi, agro di Vicari. La coppia di giovani malviventi sono caduti nella rete tessuta dagli investigatori lercaresi che li avevano notati, durante un servizio di controllo del territorio, mentre si allontanavano da una delle due case rurali defraudate. I carabinieri li hanno, quindi, lasciato fare senza però perderli di vista un attimo, mentre dalla centrale operativa della Compagnia di Lercara Friddi venivano avviate le procedure per attirare nella trappola i due pregiudicati. Bisognava attenderli lungo lo scorrimento veloce che dalla città dei templi conduce al capoluogo per bloccarli ed ammanettarli. E così ? stato. Con l'ausilio dei carabinieri della Compagnia di Misilmeri e di una ramificata tela di autovetture di servizio, gli uomini guidati dal capitano Giuseppe Iacoviello li hanno accerchiati e bloccati all'altezza della nota Piana di Vicari, ai confini con il territorio di Mezzojuso. Per i due malviventi tentare la fuga ? stato praticamente impossibile.
La perquisizione veicolare confermava quanto già i carabinieri lercaresi avevano visto ed appurato. Nel bagagliaio della Y10 sono stati rinvenuti alcuni utensili da lavoro come un decespugliatore, una smerigliatrice angolare, cassetta stracolma di attrezzi e materiale da bricolage. E persino una giara in acciaio contenente 50 litri di olio. Una volta bloccati sono stati accompagnati negli uffici della Compagnia di Lercara Friddi per l'espletamento delle formalità di rito. L'interrogatorio, durato per ore, ha messo alle strette i due pregiudicati che hanno in parte ammesso le loro responsabilità. Nel frattempo i carabinieri di Misilmeri guidati dal capitano Cosimo Di Caro hanno eseguito nelle abitazioni dei due misilmeresi una perquisizione nel tentativo di rinvenire elementi utili e riconducibili ai precedenti furti. Gli arrestati sono attualmente richiusi nel carcere Cavallacci di  Termini Imerese a disposizione del Pm Giacomo Urbano. Antonello Zimbardo

Lercara Friddi - Viste 2547 - Commenti 0
 
Seleziona l'archivio delle notizie di tuo interesse:
Notizie piu' interessanti filtrate dalla redazione di Arte e Cultura della Sicilia
Notizie di eventi di commemorazione della Sicilia
Notizie di Cronaca della Sicilia
Notizie di Politica della Sicilia
Notizie di carattere religioso della Sicilia
Notizie inerenti siciliani emigrati nel mondo
Notizie del mondo dello spettacolo della Sicilia e di siciliani nel mondo
Eccellenze produttive del settore gastronomico e manifatturiero siciliano novità
Notizie sportive della Sicilia


Seleziona l'anno del quale vuoi consultare l`archivio: