Pubblica

Notizie della Sicilia

ZIMBARDO ANTONELLO ZIMBARDO ANTONELLO Pubblicato il 28/12/2006
"LA SUA CASA E' UNA CENTRALE DELLA DROGA". ARRESTATO PREGIUDICATO DI VALLEDOLMO

"LA SUA CASA E' UNA CENTRALE DELLA DROGA". ARRESTATO PREGIUDICATO DI VALLEDOLMO

VALLEDOLMO. (*az*) Aveva trasformato il suo appartamento palermitano in un laboratorio artigianale e commerciale per la produzione e lo smercio di droga. Giuseppe Calogero Ognibene, 36 anni, originario di  Valledolmo , ? stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Lercara Friddi con l?accusa di detenzione, spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti.
Fatale per il giovane pregiudicato, noto gi? alle forze dell?ordine perch? coinvolto a maggio 2002 nell?operazione ?Pecore nere?, un incidente stradale verificatosi domenica alle 13 lungo la strada provinciale 8, alle porte del paese. Giuseppe Calogero Ognibene era alla guida della sua Citroen C1 quando, per l?asfalto reso viscido dalla pioggia, l?auto ? sbandata schiantandosi sul guardrail. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di  Valledolmo  e il personale del servizio 118 che, con l?ausilio dell?ambulanza, hanno trasportato l?automobilista al presidio territoriale d?emergenza di Lercara Friddi. E? qui che i militari dell?Arma della caserma cittadina si sono recati per identificare l?autore del sinistro. A loro Ognibene non ha esitato a fornire la patente di guida, su cui per? i carabinieri hanno notate alcune anomalie. Nel corso dei successivi accertamenti ? emerso che la patente era stata contraffatta. Circostanza confermata, fra l?altro, dallo stesso intestatario che gli ? costata l?ulteriore accusa del reato di uso di atto falso.
Sono, quindi, scattate ulteriori indagini finalizzate ad accertare se Ognibene avesse lui stesso provveduto a riprodurre il documento di guida. Per questo i carabinieri hanno eseguito una perquisizione nell?appartamento palermitano di via delle Pergole, 70 nei pressi del quartiere ?Ballar??. Al suo interno gli investigatori pensavano di trovare computer, scanner e stampanti professionali. Invece hanno rinvenuto tutto il necessario per coltivare, produrre e spacciare droga. Nel cassetto di un mobile del soggiorno il giovane valledolmese aveva nascosto un panetto di hashish del peso di poco inferiore a cento grammi, un bilancino di precisione e varie confezioni di cartine, mentre in un portafoglio gli inquirenti hanno rinvenuti 350 euro in contanti. I controlli sono stati estesi anche al seminterrato del medesimo stabile dove i carabinieri hanno scoperto una vera e propria serra artificiale per la coltivazione di semi di canapa indiana, con tanto di impianto di umidificazione, lampada per il riscaldamento, aerazione con scarico esterno e termostato per il rilevamento della temperatura ambientale. In un comodino erano custodite anche alcune riviste specializzate. A Ognibene servivano da vademecum per la coltivazione dei semi. L?appartamento e il locale di pertinenza sono stati sequestrati, il presunto spacciatore valledolmese ammanettato e rinchiuso nel carcere Ucciardone. Il caso ? stato affidato al magistrato Marco Verzera della Procura di  Palermo. Antonello Zimbardo

Valledolmo - Viste 8105 - Commenti 0
 
Seleziona l'archivio delle notizie di tuo interesse:
Notizie piu' interessanti filtrate dalla redazione di Arte e Cultura della Sicilia
Notizie di eventi di commemorazione della Sicilia
Notizie di Cronaca della Sicilia
Notizie di Politica della Sicilia
Notizie di carattere religioso della Sicilia
Notizie inerenti siciliani emigrati nel mondo
Notizie del mondo dello spettacolo della Sicilia e di siciliani nel mondo
Eccellenze produttive del settore gastronomico e manifatturiero siciliano novità
Notizie sportive della Sicilia


Seleziona l'anno del quale vuoi consultare l`archivio: