Pubblica

Voci Siciliane

TICLI ENRICO TICLI ENRICO Pubblicato il 06/12/2012
Raccolta differenziata...
E` nota a tutti l`importanza del riciclaggi

Raccolta differenziata... E` nota a tutti l`importanza del riciclaggi

Raccolta differenziata... E` nota a tutti l`importanza del riciclaggio un servizio del quale il nostro ambiente in primis non può fare a meno. Ma come fare a verificare il grado di competenza di ogni cittadino verso la pratica della raccolta differenziata? Ovvero sono capace di distinguere i vari materiali e distribuirli in contenitori differenti? I fatti dicono che buona parte della cittadinanza ha queste competenze ma un`altra buona parte non ne ha o ne ha pochissima. Nelle scorse settimane dal Comune di Alia è giunto un questionario da riempire per verificare il grado di competenza del cittadino verso la raccolta differenziata. Un buon passo, ma forse non basta. Gli operatori che si occupano della differenziata, che bisogna sottolineare in questa vicenda fanno il lavoro più impegnativo, devono materialmente aprire ogni sacchetto e verificare se la spazzatura al suo interno sia differenziata a dovere con enorme spreco di tempo e risorse e con l`aggravante che qualora riscontrassero un sacchetto con spazzatura mal-differenziata, non potendo risalire al cittadino “proprietario” di quella spazzatura, potrebbero solo animarsi di ulteriore buona volontà e differenziare loro al posto del cittadino che, ignaro della sua errata modalità di differenziazione continuerà a mal differenziare. Ma a tutto questo ci sarebbe una semplice soluzione! Per prima cosa bisognerebbe stampare dei codici a barre sulla base dell`anagrafica della cittadinanza. Quindi ogni cittadino (si potrebbe fare per nucleo familiare) avrebbe così un blocchetto (utile ad esempio per 6 mesi) con i codici a barre stampati su talloncini adesivi. Quando il cittadino deve consegnare la spazzatura differenziata agli operatori questi dovrebbero controllare che il sacchetto contenga l`adesivo del codice a barre in caso contrario non dovrebbero ritirare la spazzatura. Una volta in stabilimento, i sacchetti, prima di essere aperti potrebbero essere identificati tramite il codice a barre. Se all`interno del sacchetto vi fossero anomale differenziazioni sarebbe semplice per gli addetti ai lavori segnalare l`anomalia ed il cittadino che mal differenzia. Una volta raccolti i dati l`Ente comunale potrebbe curare una formazione mirata verso quei cittadini che abbiano poche competenze nella differenziazione. Allo stesso modo i cittadini che ben differenziano, anch`essi perfettamente identificabili tramite il medesimo sistema del codice a barre, potrebbero essere, ad esempio, premiati con degli sgravi sulle bollette della spazzatura. Mi piacerebbe conoscere l`opinione anche degli addetti ai lavori nei confronti della realizzazione di un progetto del genere che, a parte la stampa dei codici a barre, da effettuare tramite un apposito software, non comporta altri oneri ma solo vantaggi per migliorare un servizio di indubbia importanza. Volevo infine segnalare l`assenza o mal funzionamento di cassonetti per la raccolta di medicinali scaduti e pile esauste.

Alia - Viste 851 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi post