Pubblica

Voci Siciliane

TICLI ENRICO TICLI ENRICO Pubblicato il 13/05/2016
Rifiuti...

Rifiuti...

La foto con il wc è del 29 aprile 2016 e ritrae lo “splendido” scenario che appariva agli occhi dei passanti nei pressi della Villetta Comunale di Cda Vasca ad Alia. Lo scenario è raccapricciante ma non è certo una novità! Qui soggetti poco attenti al decoro urbano depositano di tutto e di più! Tempo fa un televisore, usato poi come bersaglio da qualche passante, del quale ad oggi rimangono i frantumi vitrei dello schermo, poco tempo dopo un comodino…insomma c’è da arredare un appartamento! Inutile lo spreco del faro recentemente installato sul posto che lo illumina a giorno, nelle ore serali e notturne, sia per questi lasciti, che continuano a iosa, sia per le condizioni in cui si trova l’interno della villetta….sporca e certamente non idonea ad essere frequentata dai bambini. Ciò che sfugge a questi individui è il fatto che questi sono reati contro l’ambiente, perseguibili quindi penalmente, oltre che evidenti mancanze di rispetto verso la collettività e verso la dignità di tutta la cittadinanza. C’è da vergognarsi, specialmente quando, i pochi turisti che visitano la nostra cittadina, i quali scelgono Alia per il suo decoro e la sua distanza dall’inquinamento, nel farsi le loro passeggiate per la salute, assistono a questi scenari. Non siamo capaci nemmeno di vendere il nostro ambiente che, meraviglioso già di suo, vorrebbe solo non essere violentato e lasciato così com’è per portarci ricchezza. Esiste un centro di stoccaggio ad Alia dove questi rifiuti possono essere portati per essere smaltiti. Invito a tal proposito qualcuno dell’Amministrazione comunale a volerci fornire il numero di telefono a cui i cittadini devono chiamare se hanno la necessità di smaltire qualcosa. Proveremo a metterlo in evidenza su questo spazio magari otterremo qualche piccolo risultato. Volevo cogliere l’occasione per fare un appunto all’Amministrazione comunale, ovvero: Perché non imitare il modello di raccolta di rifiuti del Comune di  Valledolmo ? Li, infatti, dal mese di settembre hanno adottato un sistema nuovo di raccolta che permette di stabilire l’effettiva quantità conferita da ciascun cittadino. Ogni cittadino riceve dei sacchetti ed un codice a barre che consentono di identificare il soggetto che lo ha consegnato. Questo sacchetto viene pesato e si identifica la quantità reale, in termini di peso, conferito da ogni utente. Ogni cittadino, tramite il sito web, può controllare quanta spazzatura ha prodotto in tempo reale vedendosi premiato, in termine di risparmio sulla bolletta, se avrà differenziato e quindi ridotto la quantità di rifiuto prodotto. In sintesi, ciascuno paga meno in ragione della minore quantità di rifiuti conferiti e della maggiore quantità di rifiuto differenziato.

Alia - Viste 3070 - Commenti 3
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi post