Voci Siciliane

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
FAI CISL ALIA FAI CISL ALIA Pubblicato il 16/05/2013

"Il governo ascolti e valorizzi la protesta civile dei lavoratori" Co

"Il governo ascolti e valorizzi la protesta civile dei lavoratori" Così Bernava, a conclusione dello sciopero della formazione professionale regionale. Per il segretario Cisl il settore va cambiato realmente e subito, "senza umiliare chi lavora" Il segretario della Cisl Sicilia Maurizio Bernava è intervenuto sui temi della formazione professionale regionale, a conclusione dello sciopero che ha portato in piazza, a  Palermo, oltre tremila lavoratori di tutta la Sicilia. Per Bernava, “oggi c’è stata una grande e civile manifestazione di protesta, la seconda in quattro giorni. La compostezza e la fiducia dei lavoratori siano ascoltati e valorizzati dal governo regionale. Mancate riforme solo annunciate, gravi ritardi progettuali, approssimazioni amministrative e condizionamenti della politica che persistono, hanno ridotto il settore della formazione a un’emergenza sociale pericolosa ed esplosiva. Governo e Ars ringrazino il sindacato confederale per il senso di responsabilità messo in campo anche nella gestione delle manifestazioni. Adesso, servono un vero confronto e un accordo. La Cisl ha proposte e idee concrete da offrire al governo per accelerare una vera e strutturale riforma e per uscire dall`emergenza vissuta dai lavoratori con la mancanza degli stipendi da molti mesi e col terrore per il futuro occupazionale. Un clima di paura tra i lavoratori che è il frutto di annunci superficiali e irresponsabili di chi dovrebbe sentire il dovere di offrire soluzioni provvedendo a emanare atti di governo e amministrativi concreti".

Alia - Viste 562 - Commenti 0