Così nacque la Sicilia

Radici & Civiltà

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
GUCCIONE ROMUALDO GUCCIONE ROMUALDO Pubblicato il 30/06/2005
<b>Così nacque la Sicilia </b>

Così nacque la Sicilia



Mentre creava il mondo,
dalla fronte del Signore, stanco per la fatica,
scesero delle perle di sudore.

Non si sa come,
una goccia di quel divino sudore
cadde nel nostro mare
e subito un’ isola, bella senza pari,
apparve tra le acque azzurre.

Subito si popolò di figli onesti e lavoratori
e divenne un giardino incantato.
Maturarono le spighe, l’uva, i fichi,
le arance, le mele, i fichidindia
i limoni e i meloni.

Dio guardò con stupore la Sicilia
e tutto contento disse al sole:
“baciala, accarezzala, tienila in grande onore,
quella è una goccia del mio sudore”



Viste 4948 - Commenti 0