Voci Siciliane

IT ALIA REDAZIONE IT ALIA REDAZIONE Pubblicato il 13/05/2012
Quanto è successo a proposito della pubblicazione anonima posta in ess

Quanto è successo a proposito della pubblicazione anonima posta in ess

Quanto è successo a proposito della pubblicazione anonima posta in essere da soggetti, indubbiamente conoscitori di metodologie poco ortodosse di navigazione nella rete e le conseguenze della denuncia alla Polizia Postale, devono far riflettere quanti hanno, poco e per nulla compreso, che scrivere in questa sede ha un peso nettamente differente che affiggere una locandina all’albero!! Testi e immagini vengono indicizzati dai motori di ricerca e, nel giro di pochissime ore, diventano di pubblico dominio con le conseguenze positive e/o negative che questo comporta. Questo è un mezzo molto importante ma bisogna che lo si usi con intelligenza e con la piena consapevolezza che a leggere quanto scrivi NON è solo il paesano della porta accanto ma una grande piazza, grande quanto il mondo intero, e quando si parla in una grande piazza bisogna essere pronti a risponderne anche davanti alla legge se si offendono delle persone. Che ciò serva per comprendere pienamente che prima di scrivere ed inviare un messaggio bisogna contare almeno fino a 10 e, se la rabbia è tanta, anche fino a 100! Vorrei in ultimo ricordare che questo è un sito privato curato da soggetti sui quali gravano i costi di gestione, il peso della manutenzione, degli aggiornamenti quotidiani e tante, tante responsabilità, anche per le sfuriate di coloro che scrivono senza “contare” ai quali il minino che gli si chiede è di imparare a “contare” e di sentire un briciolo di riconoscenza per i servizi che gratuitamente vengono messi loro a disposizione. La cecità di pochi non servirà ad interrompere un cammino iniziato 10 anni fa e che ci vede oggi una delle realtà maggiormente apprezzate della rete, per l’utenza e per i contenuti sempre puliti ed i dibattiti costruttivi che quotidianamente nascono. Testi e/o immagini che non sono ritenuti idonei alla permanenza in rete saranno cancellati immediatamente (così come è stato sino ad oggi) e sarà bloccato l’account dell’utente che ha eseguito dette pubblicazioni, senza che per questo la redazione debba dare spiegazioni ad alcuno. Si chiede quindi all’utenza che non approva le suddette regole di non iscriversi, coloro che sono già iscritti e non sono disposti ad accettarle possono inviarci richiesta di cancellazione del loro account . Speriamo di essere stati chiari perché ci teniamo a sottolineare che questo sito NON è ne deve diventare la valvola di sfogo di quanti si alzano la mattina e pubblicano tutto ciò che passa loro per la testa, qui, noi della redazione ci mettiamo la faccia insieme a voi e se dobbiamo decidere dove mettere la nostra faccia vogliamo riservarci quantomeno il privilegio di scegliere!!

Alia - Viste 1358 - Commenti 2