Pubblica

Voci Siciliane

DRAGO CALOGERO DRAGO CALOGERO Pubblicato il 26/06/2013
Qualche volta penso di lasciare e finire di rendermi ridicolo, poi pun...

Qualche volta penso di lasciare e finire di rendermi ridicolo, poi pun...

Qualche volta penso di lasciare e finire di rendermi ridicolo, poi puntualmente trovo qualcosa o qualcuno che mi tira per i capelli e allora sento che non posso farne a meno. Parlo dello scrivere, in quanto è l`unico vizio che mi è rimasto. Non e che ne abbia mai avuti tanti, ma quei pochi sono riuscito a sopprimerli questo scusatemi non ce la faccio, vorrei in quanto lo so spesso sparo cavolate con il botto ma è più forte di me. Dedicata a te Biagio e a chi come noi è lontano, ma sopratutto ai miei amici d`infanzia che già so che non la leggeranno. (Ne avessi trovato almeno uno in questo marasma di web) e che comunque abbraccio tutti ricordandoli nei giochi di una volta.
TRAVU LUONGU
Vola la menti
e vola luntanu.
Vola nall`anni passati
vola a truvari un juocu paisanu.

Un sirvianu cuffie
ne buttuna ammaccari
ma quantu era bellu
ddu duci iucari.

Unu fà l`arbitru
pi nuddu `mprugghiari
pua quattru sutta
e cincu a satari.

Era nn`abbrazzu tra avversari
li quattru p`uncediri li cincu............
pi `nterra `un_ tuccari.

Quattru e quattruottu
l`acieddu cu li pinni
scarrica e vattinni

Si isava forti la cunta aspittata
pi canciari di postu
e passari la manu.

Vola la menti, vola luntanu,
vola nall`anni passati
vola e si ferma `nti scaluna a lu scaru.

Vola a truvari l`amici
vola abbrazzalli ,ntò `njuocu paisanu.

Calogero Drago
Buona festa a tutti e che Maria SS. delle Grazie vi e ci protegga sempre.

Alia - Viste 1301 - Commenti 8
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi post