Samba 2

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
INGUAGGIATO SALVATORE INGUAGGIATO SALVATORE Pubblicato il 25/06/2005
Samba 2

Samba 2

La Danza del fuoco nasce come danza africana che venne poi modificata in Brasile per valorizzare il folclore brasiliano. Le musiche di sottofondo e gli abiti ricreano un’atmosfera davvero unica. I due piatti di legno infuocati che ruotano intorno al corpo del ballerino-guerriero e i movimenti fanno di questa danza uno degli spettacoli più suggestivi dello spettacolo.
la Maculele è una caratteristica danza guerriera praticata dai negri bahiani. È un’intricato e complesso gioco di coltelli e bastoni, marcato dal ritmo vivace, intenso e incalzante dei tamburi e degli agogo.
(danza-lotta) à è un’antica disciplina, simbolo dell’eterna lotta per la libertà, nata tra gli schiavi africani di Angola. La Capoeira unisce i movimenti veloci e precisi delle arti marziali, all’eleganza e la raffinatezza della danza, dove il dondolamento malizioso mostra la straordinaria flessibilità dei capoeiristi.
I balli dai quali, direttamente e/o indirettamente, si fa derivare il samba sono:
1. batuque, era un ballo rituale degli schiavi africani, eseguito da un solista o da una coppia, al centro di un cerchio di altri schiavi;
2. lundù, ballo originario del Congo, arricchitosi di elementi brasiliani;
3. maxise , il cosiddetto tango brasiliano per la presa e la posizione della coppia: il ritmo sincopato è stato definito afro-brasiliano perchè, da un lato è africano puro (la melodia si interrompe all'improvviso per lasciare spazio ad un intermezzo di sole percussioni); dall'altro risente della contaminazione europea (alcune figure sono simili alla polca).
Il samba delle origini era molto diverso da quello che oggi conosciamo. Gli studiosi ne hanno catalogato alcune tipologie:
1. samba di Bahia: una forma di batuque primitivo, molto veloce, che rimase presente per molti decenni nelle comunità di campagna che non entrarono in contatto con la vita di città;
2. samba carioca: è il ballo che i negri portavano a Rio de Janeiro in occasione del carnevale. (Il termine carioca deriva dal nome del fiumicello che scorre nei pressi di Rio). Da non confondere con il ballo chiamato semplicemente carioca che è passato alla storia per indicare una variante di rumba, portata in Brasile da Cuba, e sviluppatasi negli anni 1920-1930. La danza identificata come samba carioca ha incamerato molti elementi coreografici, nel corso degli anni; attraverso una attenuazione del ritmo, inoltre, si è imposta all'attenzione mondiale. Il samba che balliamo oggi è una sua diretta derivazione.
3. guineo: danza femminile sviluppatasi a S. Paolo sulla base musicale del samba veloce. Le donne ballavano singolarmente o a gruppi, mentre gli uomini si disponevano attorno alla pista... e si godevano lo spettacolo.
Tutti e tre i tipi di samba erano utilizzati, in diversi contesti territoriali, nelle celebrazioni delle feste. Secondo le abitudini delle popolazioni brasiliane, le feste erano vissute come vere e proprie parentesi di sfrenatezze e di esagerazioni: fra tutte, il Carnevale, da secoli l'evento più importante e più sentito nell'intera nazione. I suoi festeggiamenti duravano (e durano), ininterrottamente, anche più giorni e più notti. Samba e Carnevale sono rimasti abbinati in Brasile come due aspetti di un'unica realtà.


Viste 3387 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali