‘Long and winding road’ endecasyllables

Radici & Civiltà

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
DIDACUS DIDACUS Pubblicato il 30/07/2012
<b>‘Long and winding road’ endecasyllables</b>

‘Long and winding road’ endecasyllables

Cci n’è di strata, stramma, e fora manu,

pi’ putiri tuppiari a la to’ porta

e gridàriti: Cori di fierru!

E si campassi quantu un caimanu

e, no, quantu mi tocca di campari,

cuomu Macca e cuomu McCartney,

vistu ca John e George, si nni ieru,

lassànnumi, sulu, cu Ringo,

scurdari, ‘un mi putissi, dda stratuzza,

dda Serpentine, pi’ nnenti, latina,

cuomu la Penny Lane o l’Abbey Road…


Scumpariri, my love, nun putissi,

di la memoria di lu hard disk

di la me’ vita di Beetle and Beatle…


Chi, marusu, chi timpistati,

chi allucinanti, forti, grannuliata,

ca, forsi, cuntari, pututu, ‘un avissi,

si Piccadilly ‘un m’avissi aiutatu,

nni dda notti, chi chiamu, di Horror…


‘Ahi quanto a dir qual era è cosa dura,

esta selva, selvaggia e aspra e forte,

che nel pensier rinova la paura…’,


ora ca mi la viu di la radura

di un centesimu pianu di palazzu,

disegnatu da un pazzu italianu,

chi sciarda la vita a Manhattan,

nni la City di Londra, a Los Angeles,

attraverso li Google Maps,

por todos, a portada, de mouse…


Didacus


Viste 1507 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali