BLAISE PASCAL - PENSIERI, 414

Radici & Civiltà

Nuovo Regolamento Europeo per la protezione dei dati personali: aggiornamento informativa. Leggi Regolamento Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformità alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
TICLI ENRICO TICLI ENRICO Pubblicato il 07/09/2005
BLAISE PASCAL - PENSIERI, 414

BLAISE PASCAL - PENSIERI, 414

Ecco quello che vedo e che mi turba. Guardo da tutte le parti e vedo per ogni dove solo oscurità. La natura non mi presenta nulla che non sia materia di dubbio e di inquietudine. Se non vi scorgessi nulla che indicasse una Divinità, mi determinerei per la negativa; se scorgessi per ogni dove i segni di un Creatore, riposerei in pace nella fede. Ma, poiché vedo troppo per negare e troppo poco per essere sicuro, mi trovo in uno stato compassionevole, in cui ho desiderato cento volte che, se un Dio sostiene la natura, questa ce lo indichi senza equivoco; e che, se i segni che essa ne dà sono ingannevoli, essa li sopprima del tutto; ch'essa dica tutto o niente, affinché io veda quale partito debba seguire.


Viste 2934 - Commenti 0
Iscriviti
ed inizia a pubblicare i tuoi contributi culturali