Poesie Siciliane

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
DI PASQUALE FRANCA DI PASQUALE FRANCA Pubblicata il 12/12/2012

LA SCUMPARSA DI LI LIRI

LA SCUMPARSA DI LI LIRI

Patri Danti sfacinnatu ora, spissu m’incueta,
e mi fa’ tu si pueta t’anticchiedda scanzunatu!

Ja ti vuagghiu suggeriri, aiutannuti nta’ la rima,
di parrari in anteprima di la scumparsa di li liri!

Nun ci ‘n’è di nuddu tagghiu, né di cincu né di cientu,
si nni truavi una a stiantu ci avi ad essiri unu sbagghiu!

Unni puottiru finiri stu munziaddu di muniti ?
Si li manciaru li tirmiti, l’orchi, li draghi, li vampiri ?

O pi casu li capidduna si nni ficiru cullani
pi adurnari li suttani di li donni di la luna ?

Si tu niesci di lu paisi cu na borsa di dinari
Nun ci bastanu pi fari li ‘chiu’ vasci e nichi spisi!

Tantu ha piersu di valuri la famusa nostra lira!
Ora lu populu cunfira chi si trovanu li curi!

Chistu è sintomu sicuru ca la miseria è a du passi
“ ntra aumenti,” mposti e tassi, jamu a sbattiri a lu muru.

Ti salutu puitastru mi fu pua lu granni vati, NINO TESTA “ Spiculiannu a Cefalu’ “
E spiramu ca evitati un sicuru gran disastru! L. Misuraca Editore
da una raccolta di Franca Di Pasquale

Letture 580 - Commenti 1
Pubblica le tue poesie
Vuoi pubblicare le tue poesie?
Inviacele al seguente indirizzo di posta elettronica : assarca2001@gmail.com