Poesie Siciliane

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
RINAUDO LUIGINO RINAUDO LUIGINO Pubblicata il 27/02/2011

La mia donna

Viene dalla Polonia
la mia donna,
una biondina tutto pepe
col sorriso che conquista.

Attraente e sbarazzina,
possiede quel che basta
a far girar la testa
a uno pigro come me.

Sensuale e passionale,
non sbaglia mai una mossa
quando la passione incalza
e il desiderio diviene voglia.

Orgogliosa e tenace,
sa lottare a testa alta
per difendere con forza
quel che giusto le appare.

Impulsiva e istintiva,
si fa fregare sempre
da chi la prende in giro
spacciandosi per amico.

Dolce e impaurita,
si rifugia poi tra le mie braccia
per cercare aiuto
quando qualcosa non và.

Mi piace la mia donna
per la sua genuinità,
per le sue scelte ponderate,
per il suo modo di essere donna.

Ma al tempo stesso
è un cocktail esplosivo
d’umori e passioni
da non agitare mai prima dell’uso..

Appartiene alla gente dell’Est
la mia donna,
gente che sa soffrire,
gente che ha tanta voglia di vivere.

Compie gli anni
oggi la mia donna,
lei dice che sono ventotto,
ma non è vero e fa la furba.

Non vuole nascondere l’età,
ma ha fermato il tempo
a quando l’ho conosciuta
cinque anni fa.

Adesso, con questi fiori
Le auguro di essere felice
Come e quanto me, e poi...
… poi, se sono rose fioriranno.

( gigi rinaudo )
30 agosto 1998 ( Momenti )


Letture 774 - Commenti 0
Pubblica le tue poesie
Vuoi pubblicare le tue poesie?
Inviacele al seguente indirizzo di posta elettronica : assarca2001@gmail.com