Poesie Siciliane

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
RINAUDO LUIGINO RINAUDO LUIGINO Pubblicata il 21/09/2012

LA RESA DEI CONTI

Oggi l’uomo,
per le sue colpe,
e’ stato iscritto
nel registro degli indagati.

L’accusa, tremenda,
di essere colpevole
per aver portato
il mondo allo sfascio.

La difesa, impossibile,
di essere stato lasciato
a combattere da solo
contro gli elementi avversi.

Terremoti e maremoti,
tifoni ed uragani,
alluvioni e tempeste di neve,
siccita’ e desertificazioni.

Si mormora gia’
di una sentenza esemplare
da espiare senza sconti,
senza riti abbreviati.

Anche se, ultimamente,
l’uomo stesso ha capito
di essere giunto al traguardo,
all’approdo, all’ultima spiaggia.

Non e’ piu’ tempo di compromessi,
chi ha dato, ha dato,
chi ha avuto ha avuto
la resa dei conti e’ ormai vicina.

Oltre quel punto di non ritorno,
non c’e’ speranza, non esiste futuro,
solo un un salto nel vuoto,
un tuffo nel lato oscuro della vita.

Ma, l’uomo vorra’ provare,
perche’ da sempre ha imparato che:
< finche’ c’e’ vita, ci sara’ speranza >,
< finche’ c’e’ speranza, ci sara’ vita >.

Esserci anch’io ? E perche’ no !
Anche dopo il Diluvio Universale,
da che mondo e’ mondo,
non c’e’ tramonto senza l’aurora.

gigi rinaudo
01 gennaio 2012( Momenti )

Letture 853 - Commenti 0
Pubblica le tue poesie
Vuoi pubblicare le tue poesie?
Inviacele al seguente indirizzo di posta elettronica : assarca2001@gmail.com