Poesie Siciliane

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all`impiego di cookie in conformià alla nostra Politica sui cookie  Accetta i cookie da questo sito
RINAUDO LUIGINO RINAUDO LUIGINO Pubblicata il 21/12/2011

IL RUSCELLO E LA RUOTA

Un ruscello, un corso d’acqua,
dolcemente scende giu’,
gorgogliando sgorga fuori
frantumandosi tra le rocce.

Tante volte si perde
e, tante altre si disperde,
altre volte si trova
ma poi, alla fine, si ritrova.

Si quieta, quando avanza
sul terreno ondulato,
e, poi, diventa esuberante
quando aumenta la sua pendenza.

Forma piccole cascate
quando e’ troppo travolgente.
Poi, dolcemente, piano piano,
come prima, riprende il suo cammino.

Arriva, poi, alla fine della corsa,
si mescola e si confonde.
Ha raggiunto il suo scopo,
il suo ciclo e’ finito.

Adesso alimenta e da’ vita
a chi con ansia l’aspettava.
Il ciclo può ripartire
con rinnovata energia.

Mi sembra di riconoscerla.

E’ proprio cosi’, e’ sempre
la solita vecchia storia.
Nessuno mai ce l’ha raccontata
ma tutti noi la conosciamo.

Si nasce e si cresce,
si subisce e si reagisce,
si esaurisce e si rinasce.

E’ la ruota della vita,
fin che gira lasciala girare.

E, quando si ferma,
non stare a preoccuparti,
tanto, prima o poi, riparte.

(filosofia del menefreghista)

gigi rinaudo
Leczna 15 ottobre 2010
(MOMENTI)

Letture 983 - Commenti 0
Pubblica le tue poesie
Vuoi pubblicare le tue poesie?
Inviacele al seguente indirizzo di posta elettronica : assarca2001@gmail.com